La Nuova Provincia > Attualità > Addio a Pasquale Vitagliano, il creatore della pizza “pasqualina”
Attualità Asti -

Addio a Pasquale Vitagliano, il creatore della pizza “pasqualina”

Dagli anni sessanta aveva deliziato i palati degli astigiani con le sue prelibatezze

Addio a Pasquale Vitagliano

Gli astigiani piangono la scomparsa di uno dei pionieri della pizza nella città di Alfieri. Pasquale Vitagliano, per anni anima pulsante della pizzeria “Pic Nic” di via dell’Ospedale, si è spento poche ore fa. Originario della Campania, nella zona di Tramonti, paese di 3000 abitanti che ha dato i natali a tanti assi del piatto più amato al mondo, nel 1956, concluso il servizio militare, si trasferisce a Varallo Sesia e inizia a lavorare nella prima pizzeria del luogo, conosce la sua futura moglie, Rosa Beltrametti, e dopo sei mesi la sposa. Si trasferiscono ad Asti e nel 1962 aprono la pizzeria dove ora sorge Ponchione, restano in quella location due anni per poi trasferirsi in via dell’Ospedale, dove, al posto di una stalla, sorge il “Pic Nic ”, locale di riferimento per gli appassionati del buon cibo. La sua mitica “pasqualina”, una pizza a elevata digeribilità, dall’impasto sottile con ingredienti abbondanti e di qualità, è amata trasversalmente da giovani e meno giovani della nostra città. Lascia i figli Meo, che lavora attualmente presso il “Pic Nic”, e Giuseppe, che dal 2011 sta conquistando i palati statunitensi a suon di prelibatezze (dopo aver gestito per anni proprio il “Pic Nic”), prima in California, poi in Florida, dove è proprietario del “Vitaliano – Pizza, Pasta & More”. La pizza di Pasquale resterà una figura iconica della nostra città, che ha segnato un’epoca, e siamo certi continuerà ad essere apprezzata dalle future generazioni.

d.chicarella@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente