La Nuova Provincia > Attualità > Asti: 830 mila euro per salvare gli sfratti
Attualità Asti -

Asti: 830 mila euro per salvare gli sfratti

La Regione Piemonte, infatti, ha assegnato oltre 730 mila euro ad Asti, riferiti alla ripartizione dell’anno 2016

Buone notizie per chi è in emergenza abitativa e si aspetta un aiuto alla locazione dal Comune. La Regione Piemonte, infatti, ha assegnato oltre 730 mila euro ad Asti, riferiti alla ripartizione dell’anno 2016.
Una cifra importante che, tanto per rendersi conto, è il doppio di quella assegnata l’anno scorso della quale restano da utilizzare ancora poco meno di 100 mila euro per pratiche in corso. Con questi soldi sono state aiutate 82 famiglie sotto sfratto a causa di affitti non pagati per la perdita del lavoro o della principale fonte di reddito.
«Caso per caso – spiega Ornella Lovisolo, funzionario responsabile del Servizio Casa dell’assessorato ai Servizi Sociali del Comune – abbiamo trattato con il proprietario di casa arrivando anche a rimborsare fino ad 8 mila euro di debiti accumulati o, in caso di situazione debitoria più attenuata, abbiamo sia estinto il dovuto, sia usato il resto per versare la caparra per un nuovo contratto nella stessa abitazione. Il tutto a fronte del ritiro della richiesta di sfratto da parte dei padroni di casa, salvando così le famiglie dalla strada o dalle strutture di accoglienza provvisorie».

Continua la lettura sul giornale in edicola, o acquista la tua copia digitale

Daniela Peira

info@lanuovaprovincia.it

Articolo precedente
Articolo precedente