La Nuova Provincia > Attualità > Asti, sui bus arrivano le telecamere
Attualità Asti -

Asti, sui bus arrivano le telecamere

Monitoreranno la sicurezza dei viaggiatori e del personale dell’Asp. Si investe anche in App per smartphone che consentano di monitorare i passaggi alle fermate in tempo reale

L’investimento totale ammonta a circa 280.000 euro, ma le piattaforme digitali che si stanno predisponendo sul trasporto pubblico locale avranno impieghi potenzialmente illimitati. Tutto è merito delle tecnologie che Asp, in collaborazione con l’azienda Selfsat, sta installando su 38 bus, quelli che servono le linee cittadine, frazionali e studentesche. Si tratta di telecamere di sorveglianza a bordo, sistemi di avviso vocale che specificano il nome delle fermate e la direzione di marcia (quest’ultimo servizio già presente da tempo), un’App per monitorare l’orario di passaggio alle fermate e l’attesa reale dei bus, cui si aggiungerà un’altra App per il pagamento del biglietto.

In piazza San Secondo si è svolta, a bordo di un bus Euro 6, la conferenza stampa di presentazione dei nuovi servizi. «Siamo in un momento storico dove, da altre parti, si tagliano gli investimenti sul trasporto pubblico – ha commentato il sindaco Brignolo – Qui, invece, andiamo in controtendenza. Puntiamo a diventare una delle città più video sorvegliate d’Italia e dotare i bus di telecamere serve a dare maggiore sicurezza a chi viaggia, sebbene sui nostri pullman non siano mai successi episodi gravi, ma anche a chi guida e ai controllori». Il sindaco ha sottolineato lo sforzo fatto per dotare i mezzi di avvisatori acustici a servizio di disabili o non vedenti.

Continua la lettura sul giornale in edicola, o acquista la tua copia digitale

r.s.

Articolo precedente
Articolo precedente