La Nuova Provincia > Attualità > Chiude il seminario di 5 diocesi piemontesi
Attualità Asti -

Chiude il seminario di 5 diocesi piemontesi

A causa del calo di vocazioni, a giugno terminerà l'attività l'istituto di Valmadonna cui fa capo anche la diocesi di Asti

La decisione

Dopo dieci anni di attività, chiuderà a giugno, al termine dell’anno accademico, il seminario interdiocesano Santa Maria del Cenacolo che si trova a Betania di Valmadonna (Alessandria). Realtà a cui fanno capo le diocesi di Alessandria, Asti, Casale Monferrato, Acqui e Tortona. Lo ha deciso la Congregazione per l’Educazione cattolica, a causa della scarsità di seminaristi.

La storia

L’istituzione di un seminario al servizio un ampio territorio del sud-est del Piemonte nacque nel 2007, su iniziativa dei vescovi di Casale, monsignor Germano Zaccheo, e di Alessandria, monsignor Fernando Charrier, considerato che il continuo calo delle vocazioni non consentiva più, per motivi economici e gestionali, a ciascuna diocesi di tenere in vita un proprio collegio ecclesiastico.
Quando venne aperto, nel 2008, il seminario di Betania contava 28 studenti che si preparavano al sacerdozio. Da allora il numero di seminaristi è continuamente calato e oggi i costi di gestione sono diventati insostenibili. Le spese generali (circa 150mila euro all’anno) vengono divise fra le cinque diocesi, mentre le altre spese sono ripartite proporzionalmente in base al numero di studenti iscritti.
Ora a Betania, dove è rettore dal 2014 l’astigiano don Carlo Rampone, sono rimasti solamente cinque studenti, due dei quali (l’astigiano Francesco Secco e l’alessandrino Giovanni Bagnus) stanno terminando gli studi e saranno a breve ordinati diaconi.

Il futuro

Probabilmente le diocesi di Asti, Acqui e Casale Monferrato (a cui appartengono anche diversi comuni del nord ovest astigiano) convergeranno sul seminario dell’arcidiocesi di Torino, a cui aderiscono già, oltre al capoluogo, Ivrea, Susa, Pinerolo e Aosta. Nessuna decisione risulta essere ancora stata presa dalla diocesi alessandrina.
Con la chiusura del seminario di Valmadonna, adiacente al Monastero delle suore di clausura, la diocesi di Alessandria dovrà poi definire la riconversione dell’imponente edificio, che conta 80 camere.

f. z.

e.ferrando@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente