La Nuova Provincia > Attualità > Dal 15 novembre scatta l’obbligo di gomme termiche o catene in auto
Attualità Asti -

Dal 15 novembre scatta l’obbligo di gomme termiche o catene in auto

Pneumatici: il 15 novembre si avvicina ed è ora di pensare alla sicurezza della vostra automobile

CONTENUTO SPONSORIZZATO

Pneumatici: il 15 novembre si avvicina

Sarà in vigore dal 15 novembre al 15 aprile l’obbligo di montare pneumatici invernali sui veicoli a quattro ruote o di disporre di catene da neve a bordo del mezzo, per viaggiare sulle strade che prevedono l’obbligo di sistemi “antineve”, opportunamente segnalate da cartelli di indicazione stradale.

Per molti automobilisti la scelta è quella di affidarsi a gomme termiche per affrontare la stagione fredda: ad una temperatura al di sotto dei 7 gradi centigradi gli pneumatici invernali mostrano la loro efficacia in termini di sicurezza, a partire da una migliore tenuta di strada, spazi di frenata ridotti e maggior controllo in presenza di fenomeni di acquaplaning.

 

 

Occorre ricordare che la legge prevede l’obbligo di sistemi antisdrucciolevoli solo sulle ruote della trazione, ma è consigliato il montaggio su tutte e quattro le ruote del veicolo, per una maggiore sicurezza in caso di frenata e nell’evenienza di particolari situazioni di emergenza.

Sulle strade che prevedono l’obbligo di sistemi “antineve”, opportunamente segnalate da cartelli di indicazione stradale, si correrà il rischio di sanzioni, se ci si farà cogliere non attrezzati secondo le normative, oltre al rischio di mettere in pericolo l’incolumità propria e altrui.

 

 

Al di fuori dei centri abitati, è prevista una sanzione a partire da 85 euro (che diventeranno 59,50 se pagati entro cinque giorni); nei centri abitati sanzione a partire da 41 euro, che potranno diventare 28,70 euro se si deciderà di pagare entro cinque giorni. Inoltre, se le condizioni del fondo stradale fossero critiche, potrebbe venire intimata la non prosecuzione del viaggio: se tale intimazione non venisse ottemperata si rischierebbe una sanzione di 85 euro e la decurtazione di tre punti della patente di guida (articolo 192 del Codice della Strada).

Con l’arrivo della stagione fredda, occorre prestare particolare attenzione alla pressione degli pneumatici. La temperatura esterna incide infatti sulla pressione delle gomme: con l’abbassarsi della temperatura nei mesi invernali, diminuirà la pressione degli pneumatici, in maniera magari impercettibile ad un semplice controllo visivo prima di salire in auto, ma sufficiente ad influenzare le prestazioni di sicurezza, in particolare per quanto riguarda frenata e aderenza in particolari condizioni dell’asfalto.

 

 

Sono soprattutto i bruschi cali di temperatura a provocare l’abbassamento della pressione negli pneumatici. Sono consigliati quindi controlli frequenti, per evitare spiacevoli inconvenienti o prestazioni svantaggiose. Viaggiare infatti con una pressione inadeguata può avere conseguenze negative sulle prestazioni degli pneumatici: quando le gomme sono sgonfie, si usurano più rapidamente e surriscaldandosi possono arrivare allo scoppio, allungano lo spazio di frenata, peggiorano la tenuta di strada, diminuiscono l’aderenza all’asfalto e aumentano il consumo di carburante.

 

 

Nell’ambito di una regolare manutenzione del veicolo, viene raccomandato di verificare la pressione degli pneumatici, d’inverno, anche una volta la settimana, oltre che ogni volta che si sta per affrontare un lungo viaggio. La pressione degli pneumatici deve essere sempre controllata a freddo: il veicolo deve essere fermo da almeno due ore o aver percorso meno di 3 chilometri a velocità ridotta. Durante l’inverno viene consigliato di aumentare la pressione di 0,2 bar.

 

info@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente