La Nuova Provincia > Attualità > Don Bosco: domani il saluto di don Gualdoni
Attualità Asti -

Don Bosco: domani il saluto di don Gualdoni

Il parroco di uno dei quartieri più noti di Asti andrà a guidare la parrocchia “Sacro Cuore” di Casale Monferrato

Verrà salutato dai parrocchiani domenica 4 settembre don Roberto Gualdoni, responsabile della parrocchia San Giovanni Bosco.

Ad Asti dal settembre 2005, don Gualdoni ha lavorato instancabilmente a servizio della comunità, dimostrando grande attenzione verso i bisognosi e occupandosi di vari ambiti dell’attività parrocchiale, dai corsi per le coppie che si preparano al matrimonio agli incontri di approfondimento sulle Sacre Scritture, essendo un appassionato biblista. Ha poi curato con particolare competenza il catechismo impartito agli alunni delle elementari, consentendo ai catechisti di avere una solida base su cui muoversi, fatta di contenuti religiosi e attività pratiche. Inoltre, durante gli undici anni di permanenza, ha seguito alcuni interventi di ristrutturazione e abbellimento del complesso parrocchiale.

Ora, come previsto dalla congregazione salesiana, che stabilisce di trasferire i religiosi dopo alcuni di servizio in una comunità, don Gualdoni andrà a guidare la parrocchia “Sacro Cuore” di Casale Monferrato.

Il programma di domenica prevede che il parroco presieda la messa delle 10, in occasione della quale saluterà ufficialmente i parrocchiani (un saluto sarà comunque rivolto anche in occasione delle altre celebrazioni della giornata). Dopodiché si terrà un rinfresco presso la pizzeria “Da Sergio”.

Al posto di don Gualdoni arriverà don Carlo Piccottino, attualmente responsabile a Torino – barriera di Milano – della parrocchia della Risurrezione di Nostro Signore.

Don Piccottino, originario di Verolengo (To), oltre all’esperienza oratoriana a Torino Sant’Agostino (Istituto Richelmy), annovera tra i suoi incarichi quelli di parroco a Torino – Monterosa, Venaria – Altessano, Vercelli.

L’insediamento ufficiale avverrà domenica 11 settembre, alle 10, da parte del vescovo Francesco Ravinale, in presenza del Vicario dell’Ispettoria salesiana del Piemonte, don Sabino Frigato. Seguiranno la celebrazione anche alcune autorità cittadine e i collaboratori delle diverse attività parrocchiali e oratoriane.

Anche in questo caso dopo la messa si svolgerà un rinfresco, stavolta di benvenuto, che sarà organizzato in oratorio.

Elisa Ferrando

Articolo precedente
Articolo precedente