La Nuova Provincia > Attualità > Gli architetti di Asti a Coppo: «Procedure più semplici»
Attualità Asti -

Gli architetti di Asti a Coppo: «Procedure più semplici»

Consegnato un documento ricco di suggerimenti e proposte volte a migliorare la qualità dei servizi ai cittadini

Gli architetti incontrano il vice sindaco

Parola d’ordine: semplificazione. E’ con questo obiettivo che i rappresentanti dell’Ordine degli Architetti di Asti hanno incontrato il vice sindaco e assessore all’urbanistica Marcello Coppo per consegnargli un documento ricco di suggerimenti e proposte volte a migliorare la qualità dei servizi ai cittadini. La consegna dell’elaborato è avvenuta nella nuova sede dell’Ordine dove il presidente, l’architetto Fabio Musso, ha avuto modo di spiegare la genesi del documento, coordinato dal Consiglio e dalla Commissione Urbanistica dell’Ordine, che riassume molti dei temi e delle richieste pervenute dagli architetti iscritti all’Albo.

«Abbiamo valutato positivamente una simile iniziativa chiesta dall’assessore – commenta Fabio Musso – in quanto la maggiore semplificazione della professione rappresenta uno degli obiettivi che il nostro Consiglio Provinciale, al momento del suo insediamento, si è proposto di raggiungere».

L’Ordine degli Architetti ha fatto sapere di essere disponibile a partecipare «a un processo di maggiore semplificazione ed efficienza che l’attuale amministrazione intende perseguire». Un impegno civile già testimoniato, proprio nel recente passato, dalla consegna di diversi documenti di intenti all’amministrazione e fin a partire da giugno 2017.

Anche per l’assessore Coppo l’incontro è stato propedeutico per un’analisi delle richieste al fine di snellire le procedure: «Da parte dell’amministrazione c’è piena disponibilità di venire incontro agli operatori del settore – aggiunge il vice sindaco – La semplificazione è un valore aggiunto che dovrà avere la nostra città al fine di attirare investimenti. E’ mia intenzione convocare tutti gli Ordini interessati per ragionare, insieme agli uffici, al fine di trovare le soluzioni migliori».

r.santagati@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente