La Nuova Provincia > Attualità > Il Monferrato e le sue belle colline scoprono il fattore “WOW!”
Attualità Asti Canelli e sud Nizza Monferrato -

Il Monferrato e le sue belle colline scoprono il fattore “WOW!”

Letteralmente possiamo definire effetto WOW “l’elemento sorprendente, o fattore sorpresa” ovvero quando davanti ad un prodotto la nostra razionalità lascia il posto a emozioni positive

Il Monferrato, le sue bellezze e il fattore “Wow!”

Letteralmente possiamo definire effetto WOW “l’elemento sorprendente, o fattore sorpresa” ovvero quando davanti ad un prodotto la nostra razionalità lascia il posto a emozioni positive e reagisce di cuore e di pancia. La nostra mente tende a ricordare i momenti positivi, quelli che hanno lasciato una traccia e hanno creato stupore e meraviglia. Aziende e brand devono dar fondo alla creatività per riuscire a migliorare il rapporto con la propria clientela.

Apprezzamento, esperienza, coinvolgimento

L’effetto WOW è dato da tre elementi enjoyment (apprezzamento) experience (esperienza) e engagement (coinvolgimento). Il Monferrato è decisamente un territorio che sta scoprendo il proprio appeal e imparando a diventare “WOW”.

Gli Infernot

Alcuni esempi? Iniziamo con gli Infernot, sono l’aspetto strutturale e culturale che ha fatto si che il Monferrato diventasse insieme a Langhe-Roero un Patrimonio riconosciuto dall’Unesco. Un consiglio per una visita? Indubbiamente a Cella Monte, considerato uno tra i Borghi più belli d’Italia, presso l’Azienda La Casaccia. Qui l’infernot è molto caratteristico, con il suo tavolo rotondo e l’atmosfera magica, interamente scavato nella pietra da cantoni, sono ben visibili i segni dello scalpello utilizzato per scavare. La temperatura e l’umidità costanti tutto l’anno sono l’ambiente ideale per la conservazione delle annate migliori e di cibi della tradizione, nonchè gioviale luogo d’incontro e bevute!

La raccolta delle erbe

Un altro esempio? Con l’arrivo della stagione fredda tutti noi pensiamo all’utilizzo di rimedi naturali, olii, essenze. Bene, perchè allora non organizzare una passeggiata nei nostri campi e boschi e sotto l’attenta e vigile esperienza di guide botaniche, e partecipare alla raccolta delle erbe da utilizzare poi per preparare quei rimedi naturali che già i nostri nonni utilizzavano? E’ possibile con gli Experience Day del circuito Sistema Monferrato con CIA Asti e Confagricoltura.

Lezioni di yoga

Un week end immersi nella natura per lezioni di yoga rigeneranti?
E’ possibile in oltre 20 agriturismi del Monferrato. I tempi saranno scanditi dalle necessità del corpo di rilassarsi e ritrovare l’armonia. Menù vegetariani, tisane, meditazioni serali, tecniche di respirazione e lo yoga dinamico…conosciuto anche come il “saluto al sole”.
In alternativa l’effetto WOW lo si può trovare sulle due ruote partendo ad esempio dal fantastico Castello di Razzano che noleggia le classiche Vespa, in Mongolfiera con partenze all’alba o alla sera un po’ da tutto il Monferrato, tour con le auto storiche, circuiti nei centri storici di Asti, Casale Monferrato e Alessandria con le bighe a motore a noleggio.
Per i più spericolati i quad, per i più sportivi e amanti della natura le e-bike, sempre più di moda.

Circuito mozzafiato

Un consiglio per un circuito mozzafiato?
Dalla Tenuta Polledro in zona Serravalle fino a Montiglio e ritorno. E per i bambini? Siamo sicuri che tutti sanno che 3 milioni di anni fa ad Asti c’era il mare?

Un mare popolato da balene, delfini e squali? bene è il momento di raccontarlo facendo visita agli affioramenti fossiliferi ed alle risorse naturalistiche della Valle Botto.
Da Novembre anche un corso di formazione per scoprire e creare il fattore wow del Monferrato: info@sistemamonferrato.it.

f.duretto@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente