La Nuova Provincia > Attualità > In cerca di una camera ad Asti? Apre Astirooms
Attualità Asti -

In cerca di una camera ad Asti? Apre Astirooms

Il progetto è stato presentato alla stampa venerdì mattina da Angela Bosio, alla guida del consorzio Co.Al.A che avrà il compito di gestire la struttura (un tempo casa delle Suore Immacolatine) di proprietà della REAM SGR SpA, società di gestione del risparmio partecipata da tutte le fondazioni bancarie piemontesi

Aprirà il 1° settembre “Astirooms”, la struttura che si trova ad Asti in via Puccini 11, nei pressi di corso Torino, che si propone come sistemazione temporanea per chi ha bisogno di una camera per pochi giorni o alcuni mesi. Principalmente studenti fuori sede, lavoratori lontani da casa e turisti. 

Il progetto è stato presentato alla stampa venerdì mattina da Angela Bosio, alla guida del consorzio Co.Al.A che avrà il compito di gestire la struttura (un tempo casa delle Suore Immacolatine) di proprietà della REAM SGR SpA, società di gestione del risparmio partecipata da tutte le fondazioni bancarie piemontesi.

“La struttura – ha spiegato Angela Bosio – comprende 25 camere, tutte dotate di servizi, oltre alla cucina e a numerosi spazi comuni, interni ed esterni, e servizi di diverso tipo, come i locali di lavanderia e stireria. Sarà a disposizione di tutti coloro che hanno bisogno di una sistemazione temporanea: penso, ad esempio, agli insegnanti che arrivano da lontano, agli studenti fuori sede, ai turisti, a coloro che devono assistere parenti che hanno scelto l’ospedale astigiano per sottoporsi ad un intervento. Indicativamente abbiamo pensato ad una tariffa media di 500 euro mensili, comprensiva di mezza pensione, per chi rimane per periodi lunghi. Per i turisti, invece, abbiamo pensato ad un servizio di bed & breakfast con una tariffa che potrà oscillare tra i 40 e i 60 euro al giorno”.

La struttura darà lavoro a circa 10 persone, numero che comprende il personale dell’attigua scuola dell’infanzia “Orsetto”, da pochi mesi gestita dalla cooperativa “La Strada” che fa parte del consorzio. “Ci apprestiamo ad avviare questo progetto – ha aggiunto Angela Bosio – secondo il nostro spirito, ovvero creando occupazione e integrazione a livello di personale e ospiti”.

Tutti i particolari sul numero in edicola martedì 25 luglio.

Elisa Ferrando

Articolo precedente
Articolo precedente