La Nuova Provincia > Attualità > Sanzioni in crescita per la sosta non pagata
Attualità Asti Canelli e sud Nizza Monferrato -

Sanzioni in crescita per la sosta non pagata

Accresciuti i controlli effettuati anche con tecnologie moderne

Aumentati i controlli con tecnologie moderne

Un aumento di infrazioni al codice della strada riscontrate, a seguito di maggiori controlli, effettuati anche attraverso le più recenti tecnologie come il “targa system”. È questo il quadro prospettato dall’amministrazione guidata dal sindaco Simone Nosenzo: «Il 2017 ha visto 2407 accertamenti da parte degli agenti di Polizia Locale. Questo ha portato nelle casse comunali 124 mila euro, relativi a sanzioni per circa 165 mila. Siamo felici di segnalare come rispetto all’anno precedente non sia cresciuto solo l’importo complessivo delle multe, ma anche la percentuale poi effettivamente incassata dal nostro ente». I dati provengono dalla relazione annuale sulle attività del comando di Polizia Locale. Documento da cui emerge l’incremento di sanzioni per casi specifici: sono state 233 (erano 121 nel 2016) le multe agli automobilisti per vetture lasciate negli spazi di sosta a pagamento senza aver pagato, oppure con un saldo insufficiente al parchimetro; mentre sono state 60 le sanzioni (erano 28) per automobili lasciate negli stalli gialli rivolti alle persone diversamente abili.

Accertamenti per mancata revisione al mezzo

Discorso a parte meritano gli accertamenti per mancata revisione del mezzo oppure assicurazione non rinnovata: in quel caso l’aumento è di circa il 700%, da 21 a 169 casi. Spiega Nosenzo: «Il 2017 ha visto l’entrata in funzione del “targa system”, che permette di individuare quasi a colpo sicuro le auto senza revisione o assicurazione. Ribadiamo come sia importante prevenire questo tipo di situazioni perché una macchina non assicurata, in transito per la città, è un pericolo per tutti».

Un software verifica gli adempimenti di legge

Inquadrata la targa con una delle telecamere in funzione, il software attinge al database per verificare in modo quasi immediato se siano stati fatti, oppure no, gli adempimenti di legge. Sempre sul fronte delle infrazioni al codice della strada gli agenti nicesi hanno multato 50 automobilisti che transitavano nonostante il semaforo rosso (erano 10 l’anno precedente, anche qui va considerato l’uso degli “occhi elettronici”). Incremento importante anche per le sanzioni per l’uso del telefonino alla guida, altro comportamento pericoloso per tutti: da 6 sono passate a 40.

Contrasto all’abbandono dei rifiuti

Tra le altre attività in capo al comando di Polizia Locale si segnalano i controlli di contrasto all’abbandono abusivo di rifiuti e le attività di educazione stradale presso le scuole cittadine. Alla voce delle risorse rese disponibili per il Comune, si segnalano inoltre i 61 mila euro provenienti dal pagamento della sosta negli stalli blu. Conclude il Sindaco: «Una cifra in linea con quanto era stato previsto».

f.duretto@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente