La Nuova Provincia > Attualità > Isola della Carne: il pranzo in cascina per conoscere da vicino la razza bovina piemontese
Attualità Asti Canelli e sud Nizza Monferrato -

Isola della Carne: il pranzo in cascina per conoscere da vicino la razza bovina piemontese

È per domenica il primo appuntamento con l’iniziativa 2018 della “Giornata della Piemontese”, l’evento che l’azienda “L’isola della carne” organizza con la Cia

Pranzo in cascina all’Isola della Carne

È per domenica il primo appuntamento con l’iniziativa 2018 della “Giornata della Piemontese”, l’evento che l’azienda “L’isola della carne” della famiglia Capra a Repergo di Isola, in collaborazione con la Cia di Asti, la Confederazione italiana agricoltori, organizza nei primi giorni d’autunno per sottolineare i valori nutrizionali della carne bovina di razza piemontese.

I dieci anni della manifestazione

La manifestazione compie dieci anni e proporrà tre giornate dedicate a conoscere più da vicino la carne di razza bovina piemontese, visitando l’azienda di frazione Repergo. Il programma di domenica è quello consolidato: visita alle stalle aziendali a partire dalle 10,30, talk-show di campagna tra giornalisti ed esperti di alimentazione e ristorazione alle 11 e infine il sempre attesissimo pranzo in cascina a partire dalle 12,30.

Non solo carne

Il tema di quest’anno per il dibattito del mattino sarà “Non solo carne”: ci si soffermerà sul percorso produttivo, in continua evoluzione, dell’Isola della carne che, estendendo il concetto di qualità alimentare già adottato per l’allevamento dei bovini, ha iniziato a dedicarsi a due prodotti di nicchia d’eccellenza: la produzione di farine da “grano antico” macinate a pietra e del prosciutto cotto. Al talk show saranno presenti il noto dietologo, nutrizionista e docente universitario Giorgio Calabrese, lo chef Beppe Sardi, il presidente nazionale della Cia Dino Scanavino, il presidente regionale Gabriele Carenini, il presidente provinciale e vicepresidente regionale Alessandro Durando.

Il menu

Il menu del “Pranzo in cascina” di domenica 7 e domenica 14 ottobre avrà come protagonista il Gran bollito misto e in tavola ci saranno tomini al verde, carne cruda piemontese, insalata capricciosa, tajarin al ragù, bollito misto piemontese con bagnet, torta di nocciole (costo 20 euro). Il 21 ottobre regina in tavola sarà invece la trippa. Info e prenotazioni: tel. 0141/958203.

f.duretto@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente