La Nuova Provincia > Attualità > Lavori pubblici, il Comune
investe un milione di euro
Attualità Asti Canelli e sud -

Lavori pubblici, il Comune
investe un milione di euro

Tanto l'amministrazione di Canelli ha deciso di stanziare per le opere pubbliche da realizzarsi nel 2013. In programma l'urbanizzazione delle zone industriali, la riqualificazione di corso Libertà e nuovi loculi al cimitero. La scelta degli interventi dopo un confronto tra sindaco e assessori

Manutenzione straordinaria delle strade comunali, urbanizzazione delle aree di insediamento urbano “Canelli 2000” e “Novecento”, la sistemazione di corso Libertà, costruzione di loculi al cimitero. Sono queste le principali opere pubbliche che il Comune intende realizzare nel 2013. Il “Programma annuale dei lavori pubblici” per il 2013 è stato approvato dalla giunta comunale con una delibera che indica, anche, gli investimenti necessari per la loro realizzazione.

Per la manutenzione straordinaria delle strade interne si prevede una spesa di 200 mila euro: altri 540 mila euro serviranno per l’urbanizzazione del primo comparto della zona peep “Canelli 2000” e “Novecento” mentre la riqualificazione di corso Libertà ne assorbirà 180 mila. La costruzione dei loculi cimiteriali prevede un intervento di 150 mila euro.

In totale 1 milione 70 mila euro, «somma che di questi tempi, con tagli ai trasferimenti, spending rewiew e massima attenzione ai costi non è di poco conto» precisa il sindaco Marco Gabusi. Ma quelli approvati dalla giunta sono solo una parte degli interventi sul patrimonio pubblico che la giunta Gabusi ha in animo di realizzare nei prossimi dodici mesi. Sindaco e assessori si sono confrontati sulle necessità più urgenti, maquillage compresi, sulla città.

Sono emersi, così, la realizzazione d'una rotonda stradale tra via Testore e l’’imbocco di via Rita Dellapiana, nell’area industriale di “Canellitaly”, il rifacimento dei bagni pubblici in viale Indipendenza, dei controviali di viale Risorgimento. Verrà messa mano anche alla pavimentazione in porfido del centro cittadino. I cubetti, la cui posa risale al dopo-alluvione del ’94, sono malfermi e si staccano dal terreno, lasciando vistosi “buchi” nel selciato pericolosi per i pedoni. In previsione anche l’asfaltatura del collegamento tra viale Indipendenza e via Roma, il rifacimento degli stalli, con la cancellazione dei tracciati in vernice e l’installazione di segnaposti in ferro, del marciapiede del palazzo Eliseo e un maquillage ai giardinetti di piazza della Repubblica. Nel novero degli interventi entrano anche la ristrutturazione delle tribune del campo sportivo comunale e la sistemazione del parcheggio adiacente alla bocciofila di via Riccadonna.

Prevista, infine, la realizzazione dell’area verde nell’ex galoppatoio di via Robino con la riqualificazione dei 10 mila metri di terreni recentemente acquistati dal Comune. «Questi interventi – spiega ancora il sindaco Gabusi – danno il senso dell’attenzione che riserviamo alla città, utilizzando in modo oculato il denaro pubblico. Lavori che, con la riqualificata piazza Cavour, offriranno un’immagine diversa, più bella e vivibile della città».

info@lanuovaprovincia.it

Articolo precedente
Articolo precedente