La Nuova Provincia > Attualità > Mark Cooper lancia Vertical Mobbing
Attualità Canelli e sud -

Mark Cooper lancia Vertical Mobbing

Realizzate 10 fotografie dall'alto con frasi composte dai corpi di volontari

Mark Cooper vola su Canelli e fotografa dall’alto scritte “umane”.

Mark Cooper vola su piazza Gancia

Mark Cooper, il famoso fotografo inglese, da dieci anni nell’Astigiano, ha lanciato nella città delle bollicine il suo progetto di “Vertical Mobbing”. Domenica scorsa, le associazioni canellesi così come i semplici cittadini si sono dati appuntamento per ricreare, sotto la direzione del fotografo e di Maria Federica Chiola architetto di Asti, alcune parole come “Unesco”, “LILT” o “Canelli città del vino” con i loro corpi.

Flash mob fotografico

Le scritte sono state immortalate da una fotocamera installata a bordo di un piccolo dirigibile rosso che ha sorvolato la zona e che è stato pilotato da terra.  Il progetto chiamato “Vertical Mobbing”, proprio perché si ricorre ad un flash mob fotografico, è stato inaugurato nella cittadina piemontese e toccherà anche altre città italiane.

Progetto per la promozione

«I canellesi hanno risposto bene al nostro invito, sono molto soddisfatto – ha dichiarato Mark Cooper, intento a pilotare da terra la fotocamera “aerea” – I volontari si stanno divertendo molto, direi che uno dei nostri obiettivi è stato raggiunto». Lo scopo del progetto non è solo quello di promuovere in chiave originale il territorio attraverso la fotografia ma anche quello di riportare i cittadini nelle piazze.

Tra le parole anche l’Unesco

Le persone che si sono prestate al gioco, rigorosamente vestite di scuro, hanno quindi contribuito alla formazione delle parole a tema. Il dispiego di forze più generoso è stato quello per ricreare il tempio simbolo dell’Unesco che ha richiesto la partecipazione di 119 volontari. Per la scritta “Canelli Città del Vino” ne sono occorse 104.

 

 

 

lucia.pignari@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente