La Nuova Provincia > Attualità > Moda sotto le stelle: tre giorni di festa
Attualità Asti -

Moda sotto le stelle: tre giorni di festa

Ascom Confcommercio di Asti e Comitato Palio San Secondo vogliono promuovere il Palio e incentivare il commercio tra le vie cittadine

“Il commercio promuove il Palio… il Palio promuove il commercio”.

È questo lo slogan della collaborazione tra l’associazione di categoria Ascom Confcommercio e il Comitato Palio San Secondo, volta a creare una sinergia da cui possono scaturire, a settembre come nei diversi periodi dell’anno, eventi e manifestazioni..

A spiegarlo, ieri (lunedì) in conferenza stampa, il presidente Ascom servizi Maurizio Rasero – affiancato dal direttore di Ascom Claudio Bruno e dal responsabile manifestazioni, Dino Penna – e il rettore di San Secondo Mauro Nebbiolo.

Il primo evento in cartellone è legato a “Moda sotto le stelle”, manifestazione nata nel 1998, in programma sabato 3 settembre dalle 21 in piazza Medici. La novità, infatti, è che la sfilata farà parte di una “tre giorni” di festa.

Si inizierà venerdì 2 settembre con l’anteprima, ovvero una cena sotto le stelle in programma dalle 20 in via Garetti, curata dai ristoranti della strada. Scuola Gourmet, Cavolo a merenda, il Cicchetto e Cit ma bon proporranno aperitivo e cena, seguita da musica e cocktails (si consiglia la prenotazione presso i locali interessati). Il giorno successivo, appunto, la sfilata di moda (abbigliamento, calzature a accessori) inframmezzata da musica e cabaret, dove verranno mostrate le collezioni di numerosi negozi, con la partecipazione del corso Moda dell’Istituto superiore “Castigliano”.

Infine, domenica 4 settembre per tutta la giornata, si terrà la Festa del Santo, che animerà quattro piazze: San Secondo, Medici, Statuto e Astesano. «Diverse – ha spiegato Claudio Bruno – le attrazioni della giornata, tutte legate al mondo del Palio e delle tipicità locali. Ecco che, allora, saranno presenti sbandieratori, musici e figuranti di San Secondo, bancarelle esclusivamente legate ai prodotti tipici agroalimentari e artigianali, diversi punti ristoro, senza tralasciare occasioni di divertimento per i più piccoli, con i gonfiabili in piazza Astesano».

«Il Palio e il commercio – ha commentato Nebbiolo – devono lavorare insieme per una spinta innovativa. Deve essere come una grande festa per stare insieme». «A Siena – ha aggiunto Bruno – si vive il Palio tutto l’anno. Questa collaborazione, quindi, non si attuerà solo a settembre, ma anche negli altri periodi, tanto che abbiamo in mente di organizzare alcune iniziative già entro la fine dell’anno».

Nell’ambito del cartellone, un pensiero è andato anche alle vittime del terremoto, a favore delle quali Confcommercio è in procinto di intervenire.

Articolo precedente
Articolo precedente