La Nuova Provincia > Attualità > Nizza, è tempo di Fiera del Santo Cristo
Attualità Asti Canelli e sud Nizza Monferrato -

Nizza, è tempo di Fiera del Santo Cristo

In piazza Garibaldi esposte le macchine agricole, bancarelle nelle vie del centro

Due giorni tra le bancarelle per la Fiera del Santo Cristo

L’equinozio di primavera è arrivato. Il calendario, anche se qualcuno non si fida, lo dice testualmente: l’inverno è alle spalle e abbiamo davanti la “bella stagione”, con la primavera che cederà infine il passo all’estate mentre maglie, maglioni e cappotto potranno via via essere abbandonati negli armadi. Tra le prime feste che arrivano puntualmente insieme ai primi tiepidi raggi di sole c’è naturalmente la Fiera del Santo Cristo di Nizza Monferrato, in programma questo fine settimana all’ombra del “Campanòn”.

Nel centro storico cittadino

Una celebrazione che proprio approfittando del clima in via di miglioramento veste a festa il centro storico cittadino, che diventa il luogo perfetto per una passeggiata tra shopping, curiosità e piaceri enogastronomici. Sarà piazza Garibaldi uno dei teatri della manifestazione: per tutta la sua superficie che solitamente è adibita a parcheggio saranno in esposizione in tutta la loro imponenza le “braccia meccaniche” dell’agricoltura di nicese e dintorni, le macchine e le attrezzature usate tra campi, vigne, enologia e giardinaggio, oltre ad autovetture di vario tipo e cilindrata.

Teatro al Foro Boario

La festa coglie l’occasione per ospitare sabato sera alle 21, sotto il Foro Boario, l’ultimo appuntamento della stagione teatrale 2017/2018. Le giornate perfette per una visita a Nizza sono sia sabato che domenica: chi predilige lo shopping potrà approfittare dei negozi aperti, mentre domenica vie e piazze si arricchiranno del grande mercatino e i volontari di Nizza Turismo faranno da guida nei principali siti storici e artistici della città. Lo stesso giorno la piazza del “Campanon” attende i visitatori la sagra della torta verde, mentre i bambini potranno divertirsi con giochi tutti dedicati a loro.

f.duretto@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente