La Nuova Provincia > Attualità > Palio, cavalli: le scelte dei 21 Comitati per la corsa di domenica
Attualità, Palio Asti -

Palio, cavalli: le scelte dei 21 Comitati per la corsa di domenica

Il momento più atteso dell'anno per Rioni, Borghi e Comuni si avvicina

Sciolti tutti i dubbi

Le prove di preparazione dei cavalli in vista del Palio 2018, organizzate dal Collegio dei Rettori e disputate allo stadio ad inizio giugno e fine luglio hanno consentito alla commissione veterinaria guidata dal dottor Brusa di stilare un elenco di mezzosangue ritenuti idonei a prendere parte alla corsa di domenica prossima, 2 settembre.
Vediamo nel dettaglio quelle che dovrebbero essere le scelte dei ventuno Comitati. I dubbi, ben pochi in verità, troveranno forzatamente risposta in occasione delle visite veterinarie di mercoledì e giovedì.

San Lazzaro a caccia della doppietta

Partiamo da San Lazzaro, Borgo vincitore del Palio 2017: Giuseppe Zedde disporrà di Uron, maschio baio nato nel 2013, e Serafinu, sauro di sette anni.
San Martino San Rocco: Francesco Carìa potrà contare su Preziosa Penelope, femmina dal mantello baio di dieci anni, e su Rodrigo Baio, castrone di otto anni.
Torretta: Valter Pusceddu andrà a caccia del Drappo con Tiepolo, maschio baio di sei anni. Possibile alternativa è rappresentata da Uragano Rosso, grigio di cinque anni.
Don Bosco: Giovanni Atzeni riproporrà l’identico binomio dell’anno passato, con prima scelta Umatilla, femmina dal mantello baio di cinque anni, e Vittorino, maschio grigio di quattro anni.
Cattedrale: il Rione biancazzurro ha confermato Dino Pes, che giungerà ad Asti con Ribelle da Clodia, maschio baio di cinque anni, e Robolt, lui pure baio ma di otto anni.

San Secondo ambizioso

Canelli: unica certezza al momento è data da Remorex, sauro di otto anni che il fantino Massimo Columbu, confermatissimo, aveva già utilizzato l’anno passato.
Nizza: Alessandro Cersosimo, dopo la convincente prova del 2017, riporterà ad Asti La Via da Clodia, femmina grigia di otto anni. Alternativa sarà Trattu de Zamaglia, maschio sauro di sei anni.
Moncalvo: Federico Arri, finalista negli ultimi due anni per gli aleramici, disporrà di Calliope da Clodia, femmina dal mantello baio di quattro anni, e di Nicolas de Pedra Ulpu, altra femmina dal manto baio di dodici anni.
San Secondo: Andrea Mari andrà a caccia del Drappo con Bomario da Clodia, maschio baio di dieci anni, cavallo vittorioso l’anno passato per il Borgo San Lazzaro. L’alternativa è rappresentata da Raol, maschio sauro di otto anni.

Molte le possibili sorprese

Santa Maria Nuova: Luigi Bruschelli correrà quasi certamente con Voulture, maschio sauro di quattro anni. Possibile alternativa Ungolo, baio di cinque anni.
San Paolo: Enrico Bruschelli dovrebbe puntare (il condizionale è d’obbligo) su Sempre in Piedi, maschio baio di sette anni, e S’Othieresu, sauro di sette anni.
San Damiano: Antonio Siri avrà quale primo cavallo Briccona da Clodia, femmina saura di cinque anni, e in alternativa Ultrasonic, baio di cinque anni.
Tanaro: il confermato Andrea Gessa disporra di Ultimo Baio, maschio baio di cinque anni, nonché di Portorose, altro maschio baio ma di sei anni.

 San Pietro ci crede

San Pietro: Carlo Sanna, al secondo anno in rossoverde, dovendo forzatamente rinunciare al suo Quan King, si presenterà con Spartaco da Clodia, baio di sette anni, e con Turok, pure lui maschio baio ma di soli sei anni.
San Silvestro: l’esordiente Bastiano Sini porterà ad Asti Tiago Baio, maschio di sei anni, e Talete Sardo, sauro di sei anni.
Baldichieri: Mattia Chiavassa avrà quale cavallo di punta Unico de Aighenta, maschio sauro di cinque anni; possibili alternative un soggetto da individuare tra Rasta di Montalbo, maschio sauro di otto anni, e Tout Beau, castrone sauro di sei anni.
Viatosto: Alessio Migheli dovrebbe portare al canapo Viki Fortuna, femmina dal mantello baio di quattro anni, ma “Girolamo” disporrà pure di Audace da Clodia, baio oscuro di cinque anni.

Tutti possono sognare….

Montechiaro: Andrea Chessa proporrà Yoghi da Clodia, maschio grigio di quattro anni, con possibile alternativa Uan King, altro ma grigio di cinque anni.
Castell’Alfero: Donato Calvaccio sceglierà tra Zarino, maschio sauro di quattro anni, e Trilussa, maschio sauro di sei anni.
Santa Caterina: prima scelta per Simone Mereu sarà La Gioconda, femmina saura di cinque anni. Altro soggetto a disposizione Ulderigo, maschio baio di cinque anni.
San Marzanotto: il figliol prodigo Alessandro Chiti disporrà di Nefertitti, femmina dal mantello baio di dodici anni, e Uber Alles, maschio sauro di cinque anni.

Massimo Elia

max.elia@virgilio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente