La Nuova Provincia > Attualità > Pane, grani antichi, grignolino e letture: è Golosaria a Portacomaro
Attualità Asti Moncalvo e Nord -

Pane, grani antichi, grignolino e letture: è Golosaria a Portacomaro

Sistema Monferrato da anni è impegnato nella ricerca e nella definizione di proposte esperienziali che stuzzichino la curiosità nel turista a vivere e conoscere le nostre colline. Spesso accade che questo lavoro porti alla scoperta di realtà affermate ancora poco conosciute

Il ritorno “all’antico” per riscoprire il Monferrato

Sistema Monferrato da anni è impegnato nella ricerca e nella definizione di proposte esperienziali che stuzzichino la curiosità nel turista a vivere e conoscere le nostre colline.
Spesso accade che questo lavoro porti alla scoperta di realtà affermate ancora poco conosciute che possono diventare opportunità per un reale sviluppo della nostra economia in chiave turistica.

Laboratorio del pane

Dopo il grande successo di “anteprima esperienze” che si è svolto alla Tenuta Montemagno con Esperienza Vermouth ecco che il week end di Golosaria è l’occasione per sperimentare il “laboratorio del pane” e per farlo Sistema Monferrato ha scelto un maestro panificatore, Johnni Fongo, le farine “Bongiovanni, Mugnaio dal 1977” con sede alle porte di Torino, ma dalle forti origini monferrine grazie al Mulino Virano di Moncalvo, e al Malto dell’Azienda Briuna di Pralormo.
I nuovi prodotti hanno come comune denominatore la filiera corta, la lavorazione a pietra, le certificazioni di qualità e un’attenzione ossessiva alla qualità del prodotto.

Il pubblico al… lavoro

Nella due giorni di Golosaria a Portacomaro, presso la Casa dell’Artista, si potrà partecipare a veri e propri laboratori (anche per i bambini) dove il pubblico gratuitamente potrà imparare a fare il pane artigianale, la focaccia e i biscotti.
I prodotti potranno essere acquistati, ma il consiglio è di gustarli immediatamente accompagnati da un buon bicchiere di Grignolino scelto tra i quaranta produttori della vicina Bottega del Grignolino. Per l’occasione Garum – Cucina Agricola e il Ristorante Antico Ricetto propongono menù a tema con i grani antichi.

Filiere del grano autentiche

Moltissimi produttori agricoli hanno iniziato a ricostruire filiere del grano autentiche, riscoprendo varietà con meno glutine e più micronutrienti (vitamine, sali minerali, antiossidanti).
Varietà selezionate dalle mani esperte dei contadini attraverso i millenni e passate di generazione in generazione poiché si adattavano meglio al microclima, al terreno e al carattere del luogo. Riemergono così grani dai nomi suggestivi: Senatore Cappelli, Saragolla, Solina, Timilìa, Gentilrosso, Verna, Frassineto, San Pastore, Jervicella, Abbondanza, Graziella Ra e tanti altri ancora.
Producono farine dalle proprietà organolettiche e aromatiche uniche, che più che un marchio raccontano un territorio.
Anche in Monferrato la coltivazione del grano antico sta prendendo sempre più piede, grazie alla collaborazione con Confagricoltura Asti e CIA Asti e Alessandria nelle prossime settimane inizieranno incontri aperti al pubblico e laboratori sulla panificazione e sul benessere a tavola. info@sistemamonferrato.it.

Golosaria non sarà solo cibo ma anche incontri  e presentazioni

Domenica pomeriggio a partire dalle 15 sempre presso la Casa dell’Artista due importanti appuntamenti.
Un incontro su “Neuropatia e Cibo” a cura di Nadia Cantino e a seguire la presentazione della ristampa della novella del Bandello “Aleramo e Adelasia” ovvero la favola che racconta la nascita del Monferrato.
Alla presenza di Paolo Massobrio i giornalisti Cinzia Montagna e Carlo Cerrato ricorderanno la figura di Roberto Maestri, storico Presidente del Circolo del Marchesi del Monferrato.

f.duretto@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente