La Nuova Provincia > Attualità > Pasquetta, una festa “civile” che diverte dagli anni ’50
Attualità Asti Canelli e sud Nizza Monferrato -

Pasquetta, una festa “civile” che diverte dagli anni ’50

Celebra la rivelazione alle donne di Gesù risorto

Celebra la rivelazione alle donne di Gesù risorto

Con il termine Pasquetta si intende il giorno dopo la Pasqua che “cade” di lunedì e celebra la rivelazione alle donne, da parte dell’Angelo, di Gesù risorto come si legge nel Vangelo di Matteo: “Passato il sabato, al sorger del primo giorno della settimana venne Maria Maddalena, Salomè e l’altra Maria si recarono al sepolcro per portare degli olii balsamici e si accorsero che la pietra che lo copriva era spostata.

Pasquetta con chi vuoi

In Italia, il lunedì dell’Angelo è stato introdotto come festa civile solo negli anni Cinquanta.
“Natale con i tuoi e Pasquetta dove e con chi vuoi” così si potrebbe dire. Il tradizionale pic- nic con cestino del pranzo al seguito (un vero “must” di Pasquetta) o la visita culturale?
La gita fuori porta con il pranzo al ristorante o alla trattoria in Asti e o in provincia?
Non c’è che l’imbarazzo della scelta, e per non sbagliare è utile consultare le pagine di La Nuova Provincia dedicate alla presentazione degli appuntamenti di enogastronomia.

Cosa fare se resti in città

Chi resta in città, può visitare la Collegiata di San Secondo, la Cattedrale, i palazzi Alfieri e Mazzetti, la torre Troyana che lascia spazio al godimento di un panorama mozzafiato, percorrere il centro storico o raggiungere la stupenda zona di Viatosto.

Nei parchi

Ci si può inoltrare nei parchi, facilmente raggiungibili dal capoluogo, un’occasione per vivere il paesaggio del Monferrato, immersi nella natura.
E poi, trekking e scampagnate lungo le colline, i boschi e i vigneti, tra le rocche e i castelli dell’Astigiano

Tradizioni di Pasquetta

In molte zone del Piemonte viene fatto un gioco di abilità in cui un contendente deve tentare di rompere l’uovo dell’avversario.
In alcuni paesi del Monferrato e della Langa astigiana, ancor oggi, viene organizzata una caccia al tesoro per cercare di scovare le uova nascoste.
In Polonia, la Pasquetta è detta “lunedì bagnato” poiché i giovanotti inseguono le ragazze cercando di far loro bagni con acqua. Il giardino della Casa Bianca ospita la “Easter Egg Roll”, un evento organizzato dalla famiglia presidenziale per i bambini di Washington i quali fanno correre delle uova dipinte sul prato servendosi di cucchiai di legno.
Nella repubblica Ceca, le ragazze dipingono le uova da regalare ai maschietti e questi, in cambio, le colpiscono sulle gambe con una frusta di ramoscelli di salice chiamata “pomlàka” e, si dice, che questo gesto porti salute e felicità.

Guido Gabbio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente