La Nuova Provincia > Attualità > Ponte sul Versa: il M5S chiede conto al sindaco
Attualità Asti -

Ponte sul Versa: il M5S chiede conto al sindaco

I consiglieri pentastellati vogliono sapere se siano state considerate delle soluzioni alternative rispetto all’innalzamento delle rampe. Intanto l’opera su corso Alessandria contunua a far discutere

Dopo le polemiche su Facebook, le dichiarazioni dei sindacati degli autisti dell’Asp e le perplessità mosse dalla consigliera di minoranza Quaglia, anche il Movimento 5 Stelle ha preso una posizione sul nuovo ponte del Versa di corso Alessandria. Un’opera che sta facendo discutere per la pendenza delle due rampe di accesso considerate, da molti, troppo inclinate in uno spazio relativamente breve.

Davide Giargia e Marcella Serpa, i consiglieri pentastellati, hanno presentato un’interrogazione urgente al sindaco. «Chiediamo all’amministrazione di spiegarci perché, nell’ottemperare alla richiesta del Magispo di alzare il viadotto, non abbia considerato soluzioni alternative» scrivono in una nota stampa gli eletti del M5S criticando la decisione di aver «integralmente delegato a privati» l’opera viaria (è stata costruita da una società come oneri di urbanizzazione di alcuni terreni nei pressi del Versa).

I Cinque Stelle si sono detti preoccupati per automobilisti, ciclisti e pedoni causa “eccessiva pendenza del ponte e scarsa visibilità” e, riprendendo le dichiarazioni dei sindacati dell’Asp, i cui bus devono affrontare il ponte a 25 km/h per evitare ogni rischio di toccare la parte inferiore dei mezzi, hanno aggiunto: “Bene! La flotta della partecipata è salva. Ma come la mettiamo con gli altri bus e mezzi di trasporto?”

Dai Cinque Stelle è quindi arrivato un invito al sindaco affinché si interessi del problema trovando delle soluzioni. Nell’interpellanza, tra le altre domande poste al primo cittadino, anche quella sul metodo di intervento adoperato: “Perché non si è provveduto a garantire la stessa portata idraulica limitando il più possibile l’altezza del ponte, provvedendo invece ad allargare la luce dello stesso, abbassare il piano di scorrimento dell’alveo e velocizzare la corrente mediante la creazione di sponde pulite e lisce?”

Articolo precedente
Articolo precedente