La Nuova Provincia > Attualità > Presentato il libro dei 127 corsi Utea dell’anno accademico 2018-2019
Attualità Asti Canelli e sud Nizza Monferrato -

Presentato il libro dei 127 corsi Utea dell’anno accademico 2018-2019

Giorgio Bricchi: «Son serviti nove mesi per realizzare il libretto che vedete qui ora, durante i quali i volontari hanno lavorato molto»

Corsi Utea: presentato il libro dei corsi

«Son serviti nove mesi per realizzare il libretto che vedete qui ora, durante i quali i volontari hanno lavorato molto.»
Con questa frase il presidente dell’UTEA Giorgio Bricchi ha dato inizio alla presentazione del libro dei corsi dell’anno accademico 2018 – 2019, che si è tenuta giovedì 12 luglio al Palazzo della Provincia, ringraziando inoltre tutti i presenti a questo evento.

Lezioni da novembre

Ha evidenziato l’impegno che ci è voluto per l’elaborazione e le modifiche delle numerose bozze che hanno portato alla stampa di queste pagine. Sono 127 i corsi definitivi che si svolgeranno a partire da novembre e che avranno inizio solo con un numero di almeno 15 – 25 iscritti per ogni corso. La direttrice Giovanna Banchieri ha presentato le novità, tra cui gli incontri con la società e con gli scrittori, le nuove sedi presso le palestre di corso Alessandria sopra l’Unieuro e la palestra dell’Università di Asti e l’affiliazione del comune di Aramengo. Tra i vari corsi aggiunti vi sono quelli di “Geopolitica”, “1918-1968 – avvenimenti da ricordare”, “Astrofisica”, “Cultura anglosassone”, “Corso base e avanzato di bocce”.

Certificato medico

«Una delle note dolenti per gli iscritti ma un punto a favore per noi sarà la necessità di un certificato medico valido dalla data di inizio a quella di fine dei corsi a cui si è iscritti e sottoporti a un elettrocardiogramma sotto sforzo per coloro che vogliono affrontare il “Nordic Walking.”» spiega la direttrice.
Tra i nuovi laboratori invece “L’arte del Mandala”, “Informatica” e “Tecnica pittorica”.

Iscrizioni dal 5 settembre al 5 ottobre

Le iscrizioni saranno effettuabili dal 5 settembre al 5 ottobre. Giovanna Banchieri ci tiene a ringraziare tutti i presenti, i collaboratori dell’ufficio corsi, il comitato didattico e direttivo, i partner, il sindaco Maurizio Rasero presente all’incontro, gli assessori e i consiglieri. Inoltre, raccomanda i presenti di partecipare alle votazioni per il nuovo consiglio e all’inaugurazione dell’anno accademico, che si terrà il 13 novembre presso il teatro Alfieri.
Giorgio Bricchi conclude dicendo: «L’UTEA è un luogo che deve unire le persone non solo per studiare, ma per vivere in amicizia e serenità e fare nuovi incontri, e se qualcuno non è rimasto soddisfatto del nostro operato, non è stato fatto apposta.»

f.duretto@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente