La Nuova Provincia > Attualità > Ripetitore cellulare a San Martino Alfieri,
i cittadini non ci stanno e minacciano causa
Attualità Asti Costigliole - San Damiano -

Ripetitore cellulare a San Martino Alfieri,
i cittadini non ci stanno e minacciano causa

Gli abitanti di San Martino Alfieri si sono ritrovati nel salone consiliare per valutare quali siano le misure atte ad evitare l’installazione di un ripetitore telefonico a poche decine di metri dal

Gli abitanti di San Martino Alfieri si sono ritrovati nel salone consiliare per valutare quali siano le misure atte ad evitare l’installazione di un ripetitore telefonico a poche decine di metri dal centro abitato del paese. Alla serata ha partecipato anche il sindaco di San Martino Alfieri, Michele Ruella, che ha informato i presenti sulla posizione del Comune, che di fatto non ha alcuno strumento per opporsi a simili installazioni: se la ditta richiedente rispetterà le leggi regionali ed i regolamenti comunali, diventerà inevitabile concedere il permesso.

Il sindaco ha spiegato che il Regolamento comunale relativo ai ripetitori è anche più restrittivo di quello regionale e prevede altezze non superiori a 15 metri, impianti sotterranei e non esterni, mascheramento, antenne e non tralicci, ecc.: ha inoltre chiarito che la domanda presentata dalla Nokia non è stata sinora accettata perché presentava alcune incongruenze.

Il Comitato di cittadini è comunque determinato a proseguire nella sua opposizione alla costruzione del ripetitore e cercherà ogni possibile via atta alla tutela del territorio. Fra le ipotesi vi è innanzitutto quella di intentare una causa legale al proprietario del terreno dato in affitto, chiedendo un risarcimento per il deprezzamento degli immobili che si trovano nelle vicinanze del ripetitore.

r.r.

info@lanuovaprovincia.it

Articolo precedente
Articolo precedente