La Nuova Provincia > Attualità > San Damiano d’Asti è ora città
Attualità Costigliole - San Damiano -

San Damiano d’Asti è ora città

Questa mattina la solenne cerimonia che ufficializza la promozione da paese a città

Questa mattina la solenne cerimonia

San Damiano d’Asti ha festeggiato solennemente il suo diritto a fregiarsi da ora in poi del titolo di “città”.  Alla cerimonia di proclamazione sono intervenuti il prefetto Paolo Formicola, il vescovo mons. Francesco Ravinale e le più alte autorità militari e civili e tanti sindaci della Provincia di Asti.

Presenti anche i gonfaloni delle città di Asti, Nizza, Canelli e Moncalvo; la concessione del titolo di città è stata assegnata con decreto del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in conseguenza della storia recente e passata di San Damiano, che affonda le sue radici sino all’anno 1275, in cui avvenne la fondazione.

I momenti più significativi

Alcuni momenti storici significativi sono stati rievocati dalle letture dei bambini, tratte dalla storia di San Damiano scritta da Anna Maria Cirio; il sindaco Mauro Caliendo ha invece ricordato nel suo discorso l’importanza di guardare al passato per trarne positive indicazioni per il futuro.

La fanfara del 3° Reggimento Carabinieri “Lombardia” ha accompagnato con le sue note i momenti più significativi della cerimonia, conclusasi con la scopertura della lapide posta nell’atrio del Municipio a memoria della giornata.

Renato Romagnoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente