La Nuova Provincia > Attualità > Sicurezza personale: c’è un corso al Palazzetto di Asti
Attualità Asti -

Sicurezza personale: c’è un corso al Palazzetto di Asti

Le iscrizioni dovranno essere presentate entro il 27 febbraio: docente la più volte campionessa di karate Cristina Rissone

Sicurezza personale: al Palazzetto un corso per donne

C’è tempo fino al 27 febbraio per iscriversi al nuovo corso di base di sicurezza personale che il Comune, tramite gli assessorati allo sport e alle pari opportunità, ha deciso di organizzare in collaborazione con l’associazione sportiva dilettantistica “C.S.K.S.”. Si tratta di un corso rivolto alle donne, dai 16 anni in su, per conoscere le nozioni base utili ad adottare un giusto comportamento fisico e psicologico da assumere in caso di pericolo. Il corso, gratuito, si svolgerà al Palazzetto di via Gerbi, dalle 9.30 alle 11, nei giorni di sabato 2 marzo (lezione introduttiva) e nei successivi 9, 16, 23, 30 marzo, 6, 13, 27 aprile per poi completarsi a giugno il 4 e l’11.

Le lezioni con la campionessa Cristina Rissone

Le lezioni, della durata di 90 minuti, saranno tenute da istruttori qualificati tra cui l’astigiana Cristina Rissone, campionessa di Karate, che vanta 4 titoli europei (tra il 1976 e il 1980), il 2^ posto ai Campionati del Mondo di Los Angeles 1975 e un 3^ posto a quelli di Tokyo del 1977.

Le iscrizioni dovranno essere completate presentando un certificato medico di buona salute che attesti l’idoneità alla pratica sportiva non agonistica. Per iscriversi sarà necessario versare 10 euro per l’assicurazione rivolgendosi all’Urp del Comune in piazza San Secondo 1. Anche la Questura di Asti aderisce all’iniziativa del Comune e in alcune lezioni garantirà la presenza di proprio personale qualificato.

Per ritirare il modulo di adesione è invece possibile rivolgersi all’ufficio amministrativo del Palazzetto o allo stesso Urp con i seguenti orari: da lunedì a venerdì, dalle 9 alle 13, martedì e giovedì anche dalle 15.30 alle 17.30. Le lezioni saranno a numero chiuso.

r.santagati@lanuovaprovincia.it

2 Commenti

  • Lorenzo masoero ha detto:

    Purtroppo Cristina ottima karateka non mi risulta titolata dalla federazione per l’insegnamento della Legittima difesa. La federazione olimpica FIJLKAM qualifica gli insegnanti di legittima difesa MGA con corsi ed esami specialistici che vanno oltre la semplice arte marziale praticata, non mi risulta che Cristina sia insegnante di MGA

  • Lorenzo masoero ha detto:

    l’Assessorato allo sport ed alle pari opportunità promuove un corso di difesa personale per donne diretto da Cristina Rissone, ottima karateka, Ma è mai possibile che un Assessore allo sport sia così disinformato da non sapere e non preoccuparsi di consultare il CONI che è responsabile dell’attività sportiva nazionale.
    La federazione olimpica FIJLKAM per qualificare i tecnici insegnanti di Difesa personale richiede innanzi tutto che siano tecnici di un arte marziale e poi che superino i corsi di studio specifici per il metodo globale di autodifesa MGA e li obbliga ogni anno ad aggiornamenti specificamente su difesa personale, i propri tecnici di III livello possono insegnare alle forze dell’ordine e vi è una convenzione in tal senso.
    La Federazione ha quindi specializzato in tre settori i vari tecnici: Difesa Donna, Istruzione per operatori socio sanitari e Bullismo.
    La Difesa donna in Piemonte fa capo ad un magistrato di Torino che tiene corsi gratuiti al Palagiustizia di Torino e fa parte della commissione nazionale.
    Vorrei sapere se la sig,ra Cristina Rissone ci azzecca qualcosa o se è solo un’ottima magari ex karateka di un ente di promozione sportiva.
    Ad Asti vi sono peraltro altre figure ufficialmente qualificate alle quali il Comune poteva rivolgersi.
    Tanto dovevo in quanto trattasi di tutela della salute

    Per informazioni Arch. Alessandro Ponzio Fiduciario Regionale Difesa Personale CONI FIJLKAM o Prof, Fabrizio Marchetti
    Presidente Comitato regionale FIJLKAM Torino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente