La Nuova Provincia > Attualità > Canelli: partono i lavori per la terrazza panoramica
Attualità Canelli e sud -

Canelli: partono i lavori per la terrazza panoramica

L'Assessore Franca Bagnulo ha annunciato l'avvio del cantiere al bordo Villanuova e che vede un impegno finanziario di 176 mila euro condiviso con la Regione Piemonte.

Al via questa settimana

Tempo permettendo, partiranno questa settimana i lavori per la realizzazione della terrazza panoramica al Borgo di Villanuova. Il progetto, voluto dall’amministrazione del sindaco Marco Gabusi, sarà cofinanziato da Comune di Canelli e dalla Regione Piemonte per un totale di 176 mila euro. Il cantiere avrebbe in realtà dovuto prendere il via già da alcune settimane, ma l’inizio è stato posticipato dalla stessa ditta appaltatrice, la Rossello Costruzioni Srl di Neive, a causa delle pessime condizioni meteo. «E’ un progetto nel quale questa amministrazione ha creduto molto e che risponde alla volontà di riqualificare scorci suggestivi della nostra città dal grande potenziale» spiega l’Assessore Franca Bagnulo con delega alla Tutela dei beni paesaggistici ed architettonici, Urbanistica ed Edilizia Privata.

Svelato il progetto e i disegni

A pochi giorni, quindi, dall’apertura del cantiere, trapelano le prime ricostruzioni in digitale che mostrano come sarà la nuova terrazza panoramica. Si tratta di una struttura metallica a sbalzo, sorretta da un perno e con una sporgenza dal muro di contenimento di 8,60 metri per 2,40 metri in via Costa Belvedere . Particolarità del progetto, la necessità di rendere la terrazza poco impattante e perfettamente coerente con il contesto architettonico della Sternia. Per questo motivo, la pavimentazione richiama il porfido dell’antica stradina arroccata mentre la struttura in metallo verrà camuffata e rivestita da pannelli di legno di corten traforato con disegni naturalistici. A firmare il progetto, costato un anno di lavoro, l’Ing. Franco Basso.

Armonia di stile e praticità di realizzazione

«Il disegno finale è stato un giusto compromesso tra le aspirazioni dell’amministrazione, le direttive regionali e i limiti dei vincoli edilizi del centro storico – spiega l’Assessore Bagnulo – Parliamo di un’opera di fine progettazione ingegneristica a causa della particolarità del contesto in cui sarà inserita: il terreno sottostante presenta una forte pendenza e l’impossibilità di movimento dei grandi mezzi pesanti all’interno della Sternia hanno limitato anche nella scelta dei materiali. Sarà lavoro certosino». Un impegno che non vedrà ultimato solo un balcone panoramico. Prevista infatti anche l’installazione di lampioni e la riqualificazione delle aree verdi adiacenti. Inoltre, l’Assessore Bagnulo ha spiegato come verrà ripristinato l’antico sentiero che dalla Chiesetta di San Giuseppe, attraverso una scalinata in pietra di langa, porta in via Costa Belvedere e quindi direttamente alla terrazza.

Lucia Pignari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente