La Nuova Provincia > Attualità > Via alla rievocazione storica di Incisa Scapaccino
Attualità Asti Canelli e sud Nizza Monferrato -

Via alla rievocazione storica di Incisa Scapaccino

Un piccolo marchesato conteso, la trattativa con un potente alleato che va a segno ma viene scoperta, il territorio infine assediato ed espugnato dalle truppe nemiche

A Incisa si rivive la storia antica

Un piccolo marchesato conteso, la trattativa con un potente alleato che va a segno ma viene scoperta, il territorio infine assediato ed espugnato dalle truppe nemiche. Gli spunti per storie epiche non si trovano solo nel passato remoto e nei kolossal a stelle e strisce; a volte possono essere proprio sotto i nostri piedi, sepolti dal trascorrere delle epoche ma pronti per tornare alla luce, venire nuovamente raccontati, avvincere ed emozionare.

“Incisa 1514”

Ma a volte le vicende storiche possono tornare in vita: come nel caso della rievocazione storica “Incisa 1514”, che ritorna questo fine settimana a Incisa Scapaccino nella cornice della frazione Borgo Villa, che ha conservato nelle architetture molti tratti medioevali.
Questa sera, sabato, dalle 20 circa, figuranti in costume dell’associazione organizzatrice e di un gran numero di gruppi ospiti condurranno la borgata indietro nel tempo tra animazione, duelli, taverne e osterie.

A cena nelle vie del borgo

Si potrà cenare per le vie del borgo, con specialità della tradizione piemontese, e si potrà assistere alle varie tappe della riproposizione “dal vivo” dell’evento storico originario. Sarà ancora giorno quando il marchese Oddone e il figlio Badone parleranno alla folla incisiana: nessun nemico all’orizzonte, tempo di fare festa.

Il corteo storico

La potente famiglia ha attraversato il centro fortificato della città in un sontuoso corteo, facendo mostra di armi e ricchezze. Ma il signorotto mente, il suo accordo con i Savoia è stato scoperto dal nemico e Guglielmo IX Paleologo muove assedio al marchesato. Sarà uno scontro senza esclusione di colpi tra i due eserciti, appena oltre le mura, finché un tradimento condurrà il marchese del Monferrato faccia a faccia con l’odiato avversario.

Il processo finale

Sarà il processo a Oddone e Badone a concludere infine la messa in scena delle vicende storiche. Al termine, Guglielmo IX del Monferrato sarà dichiarato nuovo signore di Incisa, decretando l’annessione al suo marchesato e dando il via al susseguirsi di altri avvenimenti storici che arrivano fino ai giorni nostri. Quando le molte peripezie di signori e popolani vengono riportate in vita a beneficio dei partecipanti alla manifestazione.

f.duretto@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente