La Nuova Provincia > Cronaca > Anche ad Asti i cuccioli di cane “clandestini”
Cronaca Asti -

Anche ad Asti i cuccioli di cane “clandestini”

Sono estese anche nell’Astigiano le indagini degli investigatori della Forestale di Cuneo, ora accorpata ai carabinieri, per risalire agli acquirenti di cuccioli di cane provenienti da un circuito illegale scoperto nei giorni scorsi

Sono estese anche nell’Astigiano le indagini degli investigatori della Forestale di Cuneo, ora accorpata ai carabinieri, per risalire agli acquirenti di cuccioli di cane provenienti da un circuito illegale scoperto nei giorni scorsi.

L’operazione Nero Wolf è stata illustrata all’indomani della denuncia di una ventina di indagati, fra i quali spicca un trafficante cinquantenne di origine goriziana e residenza ungherese proprietario di un allevamento proprio in Ungheria.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri forestali, era prevalentemente sul web che avveniva lo smercio dei cuccioli di cani di svariate razze e sono svariati i cani che sono stati acquistati da proprietari astigiani.

Continua la lettura sul giornale in edicola, o acquista la tua copia digitale

Daniela Peira

Articolo precedente
Articolo precedente