La Nuova Provincia > Cronaca > Appello della Lav per scoprire chi ha sparato ad un gatto randagio
Cronaca Asti -

Appello della Lav per scoprire chi ha sparato ad un gatto randagio

E' successo a Refrancore, dietro la casa di riposo. A soccorrerlo alcune assistenti sanitarie. Travor si è salvato grazie all'intervento del veterinario

E’ successo a Refrancore

E’ un appello accorato e preciso quello che arriva dalla Lav di Asti: chi ha visto sparare con il fucile ad aria compressa ad un gatto randagio a Refrancore si faccia avanti e aiuti a trovare il colpevole di un gesto così vigliacco».
Vittima della crudeltà della mano ancora ignota è Travor, un gatto che è stato racolto da alcune assistenti dietro la casa di riposo di Refrancore in evidente stato di sofferenza. Subito hanno pensato ad un investimento da parte di un’auto o all’atto finale di qualche grave malattia, ma la visita veterinaria e una lastra ai raggi x hanno invece evidenziato che il gatto era stato colpito più volte con un fucile ad aria compressa e dal suo corpo sono stati estratti i numerosi pallini di piombo.

Radiografie di Travor

Un atto vile e pericoloso

«Non è un gatto giovane – commenta Elisa Ghidella, referente Lav Asti – risultato positivo a Fiv e Felv e quindi un gatto già visibilmente in condizioni di sofferenza. Abbiamo provveduto a fare denuncia contro ignoti alle autorità competenti, ci auguriamo però di ricevere nei prossimi giorni qualche testimonianza che ci permetta di individuare il colpevole. Una persona che in maniera premeditata spara più volte contro un essere senziente già in difficoltà, è una persona pericolosa e non solo per gli animali, la violenza sugli animali è un forte indice di pericolosità sociale. Non possiamo permettere che atti vili come questo si ripetano o che chi li ha commessi rimanga impunito».
Travor, questo è il nome che una volontaria ha scelto per questo micio, non è fortunatamente in pericolo di vita: ora verrà accudito e curato dai volontari LAV.
Chiunque possa avere informazioni in merito alla persona che ha sparato contatti i carabinieri forestali di Asti oppure la Lav al 320 2219586 o via mail lav.asti@lav.it.

d.peira@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente