La Nuova Provincia > Cronaca > Asti: benzinaio picchiato e rapinato
Cronaca Asti -

Asti: benzinaio picchiato e rapinato

Vittima dell’ennesima rapina il gestore di un distributore di corso Casale. In piazza Catena una donna tenta di rapinare un bar

Una nuova rapina ad un distributore di carburanti. È accaduto questa mattina (martedì) in corso Casale. Secondo le prime notizie, due persone avrebbero malmenato e derubato il titolare. È il secondo caso nel giro di pochi giorni: l’episodio precedente era avvenuto in corso Torino, dove il benzinaio era stato colpito al volto e derubato. Su entrambi gli episodi indaga la polizia.

E nel pomeriggio di sabato scorso le Volanti della Questura erano intervenute in piazza Catena, dove all’interno di un bar una straniera aveva tentato una rapina.

La donna, di 38 anni, marocchina residente a Torino, con alcuni precedenti di polizia, dopo aver consumato un caffè al tavolo, si era improvvisamente alzata e si era diretta alla cassa: invece di pagare la consumazione, impugnando un coltello da pane con una lama di circa 20 centimetri che aveva estratto dalla borsa, voleva farsi consegnare il denaro contenuto nel registratore di cassa. Le urla di richiesta d’aiuto della cassiera hanno attirato però l’attenzione di un cliente, che si trovava in una sala del bar a consumare una bevanda. Il giovane, a quanto saputo con alcune mosse di judo, è riuscito a bloccare e disarmare la donna, mentre la cassiera ha approfittato del momento per chiamare il 113.

Gli agenti della Volante di turno sono arrivati sul posto proprio mentre l’uomo tratteneva a terra la donna, che è stata arrestata per tentata rapina aggravata ed accompagnata al carcere di Torino a disposizione dell’autorità giudiziaria.

m.m.t.

Articolo precedente
Articolo precedente