La Nuova Provincia > Cronaca > Accusato di essere il broker delle truffe agli anziani
Cronaca Asti -

Accusato di essere il broker delle truffe agli anziani

Aveva quasi un chilo di oro e gioielli in auto oltre a 18 mila euro in contanti: per questo motivo i carabinieri della Compagnia di Moncalieri che lo hanno fermato lo considerano il broker delle truffe agli anziani

Aveva quasi un chilo di oro e gioielli in auto oltre a 18 mila euro in contanti: per questo motivo i carabinieri della Compagnia di Moncalieri che lo hanno fermato lo considerano il broker delle truffe agli anziani.

Lui è un astigiano, ha 26 anni ed è stato fermato a Nichelino a bordo di un’Audi A3 nera per un controllo. In una borsa aveva 900 grammi di gioielli e preziosi e in una busta oltre 18 mila euro in contanti. Secondo i militari si tratta del bottino proveniente da decine di truffe agli danni anziani o di furti in appartamento. Colpi che riempiono le pagine delle cronache locali ogni giorno, con personaggi che si fingono addetti del gas, dell’acquedotto o impiegati di banca e poste che si fanno aprire dalle persone più fragili e riescono a derubarle.

Per i carabinieri, dunque, l’astigiano è equiparabile ad un “rappresentante di commercio” della merce sottratta nelle truffe ai danni, in questo caso specifico, di pensionati della provincia di Torino.

Per raccogliere prove a suo carico, i militari hanno allestito nella caserma di Moncalieri una mostra con tutti i gioielli in esposizione: collane, bracciali, orologi, anelli che aspettano di essere riconosciuti come refurtiva.

 d.p.

Articolo precedente
Articolo precedente