La Nuova Provincia > Cronaca > Cambio al Comando della Guardia di Finanza
Cronaca Asti -

Cambio al Comando della Guardia di Finanza

Canziani, 52 anni, è sposato e padre di due figli e l’Astigiano già lo conosce, visto che è originario della vicina Alessandria

Da martedì la Guardia di Finanza di Asti ha un nuovo comandante: E’ il colonnello (t.sfp) Fabio Canziani che prende il posto del colonnello Michele Vendola, assegnato al Comando regionale Toscana delle Fiamme Gialle, con sede di incarico a Firenze.

Canziani, 52 anni, è sposato e padre di due figli e l’Astigiano già lo conosce, visto che è originario della vicina Alessandria.

Si è arruolato nel 1985 e, fra gli incarichi svolti, quelli in seno al Gico di Liguria e Piemonte, il comando di un gruppo del Nucleo Speciale Polizia Valutaria dove ha acquisito importanti competenze nelle indagini sulle scalate bancarie dirette dalla Procura di Milano. Esperto nel settore dell’antiriciclaggio e della tutela del risparmio, il colonnello Canziani ha ricoperto per i quattro anni precedenti l’incarico ad Asti, quello di Capo di Stato Maggiore dell’Accademia a Bergamo.

Durante la cerimonia di avvicendamento, ha detto «facile subentrare in un comando guidato egregiamente da un colonello come Michele Vendola e per questo lo ringrazio». Giudizio condiviso da tutti coloro che hanno avuto modo di lavorare con Vendola in questi ultimi quattro anni. Il cambio al vertice del Comando è avvenuto nel corso di una cerimonia interna durante la quale tutti gli uomini in servizio alla Guardia di Finanza di Asti (circa 140 militari comprese la Tenenza di Nizza e la Brigata di Canelli) hanno avuto modo di salutare il colonnello Vendola e di dare il benvenuto al colonnello Canziani.

Quest’ultimo ha già annunciato che verranno portate a termine importanti indagini già avviate e che nuove inchieste prenderanno spunto dalle attività tradizionali della Guardia di Finanza. Ma è tempo di addi anche per il tenente colonnello Domenico Oliveto, comandante del Nucleo di Polizia Tributaria che lascia Asti per partire per Trieste dove ricoprirà un incarico di comando al Gruppo tutela Economica. Con sè porta l’esperienza astigiana che lo ha visto investigatore di punta, fra le altre indagini, di quella molto complessa sugli ammanchi all’Atc commessi dall’ex direttore amministrativo Pierino Santoro. Al suo posto subentra il tenente colonnello Andrea Mancini, in arrivo dal gruppo tutela Economica di Varese.

Daniela Peira

Articolo precedente
Articolo precedente