La Nuova Provincia > Cronaca > Caso Ceste: no a ulteriori accertamenti
Cronaca Asti -

Caso Ceste: no a ulteriori accertamenti

La Corte d’Assise d’appello di Torino ha respinto tutte le richieste di perizie avanzate dalla difesa di Michele Buoninconti

Non ci saranno ulteriori accertamenti sul caso Ceste. La Corte d’Assise d’appello di Torino ha respinto tutte le richieste di perizie avanzate dalla difesa di Michele Buoninconti.

Il processo entra così nel cuore: venerdì la requisitoria del PM Deodato e intervento delle parti civili, l’8 febbraio parleranno i difensori mentre la sentenza arriverà il 15 febbraio.

Stamattina i legali dei genitori di Elena e dei suoi figli hanno prodotto alcune lettere inedite, di Michele, spedite ai figli dal carcere.

d.p.

Articolo precedente
Articolo precedente