La Nuova Provincia > Cronaca > Coltivavano marijuana: un arresto e una denuncia
Cronaca Asti -

Coltivavano marijuana: un arresto e una denuncia

Un 22enne è stato denunciato dalla polizia e un 50enne è stato arrestato dai carabinieri

Ad Asti e Mombaruzzo

Un arresto e una denuncia, da parte di polizia e carabinieri, per coltivazione di marijuana. Si tratta di due diversi episodi, che si sono verificati in città e a Mombaruzzo.
I carabinieri della Stazione di Quaranti e Mombaruzzo, in collaborazione con gli uomini del Nucleo Operativo e Radiomobile – Aliquota Operativa della Compagnia di Canelli, hanno arrestato un giovane di 22 anni, residente a Mombaruzzo, per aver coltivato illecitamente marijuana in un campo di pertinenza della sua abitazione.

A dimora sotto la serra

I militari avevano notato strani movimenti intorno all’abitazione e avevano allora predisposto dei servizi di osservazione per verificare ciò che stava avvenendo. «L’indagine svolta ha fatto supporre che all’interno dell’abitazione si svolgesse un’illecita attività di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. E, alla luce di quanto emerso nell’attività investigativa, è stata eseguita una perquisizione domiciliare, che ha permesso di accertare che il giovane aveva realizzato una serra con impianto di irrigazione, all’interno della quale si erano sviluppate, grazie alle continue cure, cinque piante di marijuana alte circa 2 metri, pronte per essere recise, essiccate e messe in commercio», spiegano dal Comando di via Delle corse. Inoltre, nella camera del giovane sarebbero stati trovati alcuni grammi di sostanza tipo hashish e marijuana e due grinder, usati per la macinazione del tabacco, ma anche della sostanza stupefacente. Al termine delle operazioni i carabinieri coordinati dal capitano Alessandro Caprio hanno dato comunicazione all’autorità giudiziaria dell’arresto e il pm Eleonora Guerra della Procura di Alessandria ha disposto che il giovane fosse posto agli arresti domiciliari in attesa del processo.

Piantine sul balcone di casa

Gli agenti delle Volanti della Questura, nella giornata di mercoledì, hanno invece denunciato un 50enne astigiano per coltivazione e detenzione non autorizzata di sostanza stupefacente e psicotropa. I poliziotti, impegnati nell’attività di controllo del territorio, stavano transitando in corso Matteotti, quando hanno notato sul terrazzo di un’abitazione delle piantine, che per forma e dimensioni erano simili a piante di marijuana.

Dopo aver svolto gli accertamenti anagrafici che davano riscontri sulla residenza in quell’alloggio di un uomo con precedenti specifici, gli agenti hanno proceduto alla perquisizione della casa. E sul terrazzo dell’appartamento sono state trovate cinque piantine di cannabis coltivate in vasi e diversi contenitori con sostanza stupefacente già essiccata (circa 150 grammi), oltre a numerosi semi.
«Altra sostanza stupefacente è stata recuperata nel bagno, avvolta nel cellophane, che l’uomo alla vista degli agenti aveva tentato maldestramente di occultare – sottolinea la Questura – L’intera sostanza rinvenuta è stata sequestrata e l’uomo denunciato in stato di libertà».

marta.martiner@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente