La Nuova Provincia > Cronaca > E’ morta la donna investita sul marciapiede a San Damiano
Cronaca Costigliole - San Damiano -

E’ morta la donna investita sul marciapiede a San Damiano

L'incidente martedì scorso a San Damiano. Lei stava camminando quando è stata travolta da un'auto che ha sterzato per non fare un frontale

E’ morta dopo essere stata travolta da un’auto

Non ce l’ha fatta Rosa Ferrante, la donna di 64 anni investita tre giorni fa sul marciapiede di via Asti a San Damiano da un’auto la cui conducente ha perso il controllo della guida.
La donna, moglie dell’ex postino del paese, stava camminando tranquillamento sul marciapiede quando, a pochi metri da lei, è avvenuto lo scontro fra due utilitarie che procedevano in senzo opposto.
L’incidente è avvenuto in via Asti, sulla salita che dal “rondò” porta direttamente in paese, all’incirca davana al distributore di benzina.
Da una prima ricostruzione sembra che una delle due utilitarie abbia invaso la strada al centro e l’altra auto, per evitare lo scontro (o almeno per limitarne la violenza), abbia sterzato verso il marciapiede.
Purtroppo, nello stesso punto in cui stava camminando la Ferrante che è stata travolta.
Le sue condizioni sono apparse subito gravissime e si è reso necessario il ricovero in eliambulanza all’ospedale di Torino per tentare di salvarle la vita.

Ha lottato per la vita due giorni

La donna ha resistito per due giorni poi la gravità delle lesioni ha avuto la meglio su di lei.
Sulla dinamica esatta e sulle responsabilità sta indagando la Polizia Municipale di San Damiano che ha compiuto tutti i rilievi nel tratto di strada interessato all’incidente.. Un’operazione che, mercoledì, ha comportato la chiusura della strada.
Non ancora fissata la data dei funerali, perchè la Procura ha disposto che venisse eseguita l’autopsia, proprio in vista di una possibile causa e di risarcimenti da parte delle assicurazioni.
Alla pubblicazione della notizia dell’investimento sul nostro sito, qualche sandamianese si è lamentato del fatto che quel tratto di strada sia percorso a velocità troppo sostenuta da molte vetture ma, in questo caso, sembra che la causa principale sia stata la reazione incontrollata dell’automobilista che per non piombare sull’altra vettura ha sterzato verso il marciapiede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente