La Nuova Provincia > Cronaca > Ex Mutua sgomberata dalle famiglie che la occupavano da 8 anni
Cronaca Asti -

Ex Mutua sgomberata dalle famiglie che la occupavano da 8 anni

Demoliti i servizi igienici e i vetri per non rischiare che venga nuovamente rioccupata

L’ex Mutua torna nella disponibilità dell’Asl

E’ finito nel pomeriggio lo sgombero di via Orfanotrofio un tempo sede di uffici, sale visite e sale prenotazioni della Mutua.

Le quattro famiglie con bambini piccoli che ancora occupavano alcuni locali un tempo ambulatori, hanno lasciato spontaneamente l’edificio e da questa sera sono ospiti di due centri di accoglienza di Sessant convenzionati con il Comune di Asti.

Un allontanamento concordato con l’ufficiale giudiziario, le forze dell’ordine e il Comune al quale erano presenti anche alcuni volontari del Coordinamento Asti Est che hanno aiutato nelle operazioni di trasporto di indumenti e suppellettili su mezzi messi a disposizione dall’assessorato ai Servizi Sociali.

Demoliti bagni e vetri per evitare “tentazioni” sul nascere

Nel corso della mattinata, dopo che l’ufficiale giudiziario incaricato ha verificato che tutti i locali fossero vuoti, un’impresa incaricata dall’Asl ha provveduto a demolire tutti i servizi igienici e i vetri delle finestre per rendere la struttura non più “appetibile” ad eventuali altre famiglie in cerca di un tetto e pronte a rioccupare gli spazi.

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Rasero: “E’ stata ripristinata la legalità che da anni mancava – ha commentato – Dopo strada Fortino adesso via Orfanotrofio. Occupare abusivamente ad Asti non sarà tollerato”.

d.peira@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente