La Nuova Provincia > Cronaca > Festa delle donne fra salute, lavoro, arte e memoria
Cronaca Asti -

Festa delle donne fra salute, lavoro, arte e memoria

Tutti gli eventi di oggi ad Asti per celebrare l'8 marzo

E’ una giornata tutta in rosa quella che si è appena aperta in cui associazioni, scuola, amministrazioni, sindacati , volontari si sono impegnati per dare significato e sostanza a quella che non deve ridursi alla festa della mimosa o della pizzata in compagnia di amiche e colleghe.

Film e omaggio alle Brusaji

Stamattina, alle 10.30 al Cinema Lumiére la proiezione gratuita alle scuole superiori del film “We want sex”, film di Nigel Cole. Alle 11 al cimitero urbano si terrà la cerimonia al monumento dedicato alle Brusaji, la tragedia astigiana che vide morire lavoratrici in un rogo.
Fin dal mattino in corso Alfieri 454 lo Spi-Cgil distribuisce fiori alle donne che si presenteranno al banchetto con ascolto e scambio di opinioni al femminile.

Open Day Ginecologico

In ospedale, il reparto di Ginecologia, dalle 14,15 alle 16,30 al terzo piano in sala d’attesa 1 metterà a disposizione operatori e spazi per la prima edizione dell’Open Day Ginecologico. Sarà distribuita una pubblicazione dedicata ai fibromi uterini e una breve guida per informarsi e capire cosa fare in caso di sospetto di patologia.
Alla Casa di riposo Città di Asti si terrà l’ultima conferenza in rosa, sempre alle 15,30 nel salone delle manifestazioni: don Giovanni Bagnus relazionerà sul tema “La donna corresponsabile nell’edificazione della Chiesa”.

Messa del Vescovo dedicato alle donne

Appuntamento sacro alle 16,30 nella cappella dell’Ospedale cardina Massaia per la messa celebrata dal Vescovo di Asti, monsignor Ravinale su iniziativa del Cif.
Alle 17,15 presentazione del cortometraggio premiato al concorso “#noi contro la violenza” di Leonardo d’Angiò allievo del Liceo Artistico astigiano.

Di carta, di note e d’argilla

Alle 17,30 presentazione della mostra allestita all’ospedale Cardinal Massaia “Di carta, di note e d’argilla: raccolta di pensieri al femminile” ideato dalla Consigliera di Parità in collaborazione con il Comune di Asti, il Lieco Artistico, il Sistema Orchestra e il carcere di Quarto. Si tratta di sculture e disegni realizzati dagli studenti del liceo artistico coordinati dal professor Testa e dai detenuti della Casa di Reclusione di Quarto musicati da Sistema Orchestra.
Alle 18,30 flash mob di studenti dell’artistico coordinati dalla professoressa Jolanda Rega.
Alle 21 concerto e recital all’Archivio di Stato con Marlaena Kessick al flauto, Ernesta Aufiero al pianoforte e Bruno Gamabrotta alla “voce” per raccontare divertenti episodi delle sue esperienze con le donne.

Sabato, alle 16,30 in corso Alessandria 76 presso la Biblioteca Luigi Viola, Pier Giorgio Bricchi presenterà “Il romanzo dell’opera” con un tratteggio delle figure femminili nell’opera lirica.

Cartolina “femminile plurale” con Andy Warhol

Per celebrare l’8 marzo, Poste Italiane ha realizzato una cartolina ispirata all’arte di Andy Warhol che sarà disponibile in tutti gli uffici postali con sportello filatelico. Insieme alla cartolina sono stati predisposti anche quattro francobolli dedicati al genio femminile italiano e alle “eccellenze del sapere”.

Mamme e lavoro

Venerdì 9 marzo incontro organizzato dalla Rete di Parità della Provincia di Asti. A partire dalle 14,30, in Provincia, si parlerà di mamme e lavoro e di tutela delle lavoratrici madri e dei lavoratori padri. Tonio Anselmo e Virginia Gastaldi della Cisl ripercorreranno l’evoluzione delle tutele per la maternità e la paternità partendo dal secolo scorso fino ad arrivare ai nostri giorni.

Domenica Asti in Rosa

Tutti in maglietta rosa per le strade della città per la quarta edizione della camminata “Asti in Rosa” organizzata da Comni e Lilt. Ritrovo alle 9,30 in piazza San Secondo con partenza un’ora dopo. Quest’anno massiccia è stata l’adesione di studenti e mondo del Palio alla camminata nata per sensibilizzare la popolazione sui tumori femminili. Iscrizioni aperte presso la Lilt (via Bonzanigo 32 nelle mattinate di lunedì, mercoledì e venerdì e nei pomeriggio di martedì e giovedì), presso il bar La Chicca di Caffè di via Emanuele Filiberto 10 e in piazza San Secondo un’ora prima della partenza.

d.peira@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente