La Nuova Provincia > Cronaca > Inchiesta sulla morte di Alessandra Appiano: la procura di Milano vuole vederci chiaro
Cronaca Asti Canelli e sud Nizza Monferrato -

Inchiesta sulla morte di Alessandra Appiano: la procura di Milano vuole vederci chiaro

Si tratta di un fascicolo a modello 45, per il momento senza indagati e ipotesi di reato

Aperta un’inchiesta per verificare eventuali negligenze o omissioni

Morte della scrittrice astigiana Alessandra Appiano: la procura di Milano vuole vederci chiaro. Questo è il titolo di un articolo apparso questa mattina su un quotidiano milanese, con il quale si vuole fare chiarezza sulla scomparsa della nota scrittrice e opinionista televisiva. Si tratta di un fascicolo a modello 45, per il momento senza indagati e ipotesi di reato, trasmesso da pm Angelo Renna al dipartimento Ambiente, salute e lavoro, coordinato dal procuratore aggiunto Tiziana Siciliano, come si legge nell’articolo del giornale.

Era appena uscita dalla clinica

Con questa azione il pubblico ministero vuole verificare se vi siano state negligenze o omissioni nella vicenda della morte della scrittrice astigiana, che domenica mattina aveva lasciato la clinica alla periferia di Milano, specializzata nella cura degli “sbalzi d’umore”. La scrittrice avrebbe lasciato la clinica per fermarsi in un albergo poco distante e poi gettarsi nel vuoto. L’esame autoptico è già stato eseguito.

f.duretto@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente