La Nuova Provincia > Cronaca > Mamma col passeggino investita: è in ospedale
Cronaca Nizza Monferrato -

Mamma col passeggino investita: è in ospedale

i sarebbe trattato di una tragica fatalità, purtroppo nel cuore di un giorno festivo

Si sarebbe trattato di una tragica fatalità, purtroppo nel cuore di un giorno festivo. È questa la ricostruzione plausibile del grave incidente avvenuto nel pomeriggio della vigilia di Natale a Nizza Monferrato, in strada San Pietro. Verso le 16 di domenica 24 dicembre un’automobile in transito in discesa, in direzione centro storico, ha investito una madre con il bambino molto piccolo nel passeggino. La vettura avrebbe colpito in pieno la donna che sarebbe stata sbalzata da terra, sfondando il parabrezza e ricevendo gravi lesioni. L’autista dell’auto, un trentenne nicese, si è fermato e ha chiamato i soccorsi.

Alle forze dell’ordine sopraggiunte, Carabinieri e Polizia Locale nicese, il guidatore avrebbe detto di essere stato abbagliato dal sole, cosa che gli avrebbe impedito di scorgere davanti a sé la donna e il passeggino. Difficoltoso l’arrivo del 118: trattandosi di una zona di collina, l’elisoccorso avrebbe valutato l’atterraggio nelle immediate vicinanze per poi dirigersi al campo sportivo.

La donna è stata condotta all’ospedale di Alessandria dove risulta attualmente in prognosi riservata. Il bambino sarebbe invece in buone condizioni e al momento con la famiglia. Sotto shock il trentenne guidatore dell’automobile, oggetto di accertamenti da parte delle forze dell’ordine. La vicenda, a un passo dalla tragedia, ha avvolto Nizza in una cappa di tristezza. Tutti all’ombra del “Campanòn” sperano il meglio per la giovane madre e si stringono intorno alle due famiglie coinvolte nell’incidente. Il tratto di strada San Pietro teatro della triste vicenda è molto ripido fino al collegamento con viale Umberto I, nonché in alcuni punti privo del marciapiede. Alla sommità della collina si trovano svariate abitazioni e alcune strutture di servizi residenziali.

Fulvio Gatti

Articolo precedente
Articolo precedente