La Nuova Provincia > Cronaca > Marocchino picchia una donna e la rapina
Cronaca Asti -

Marocchino picchia una donna e la rapina

E’ successo ieri in piazza Medici: vittima una signora che, colpita con un pugno e accecata agli occhi da uno spray urticante, è stata rapinato. L’uomo è poi stato arrestato dalla polizia dopo una breve fuga

Un giovane marocchino, poco più che maggiorenne, è stato arrestato dalla polizia per rapina aggravata ai danni di una donna. L’episodio è accaduto ieri mattina, domenica, nel centro città. Intorno alle 9,30 una pattuglia delle Volanti è arrivata in via Antica Zecca (zona piazza Medici) a seguito della segnalazione della presenza di una signora che era stata aggredita e derubata della borsa.

Ancora in stato di shock, la donna è riuscita a fornire una descrizione sommaria del suo rapinatore ai poliziotti: tratti magrebini, tra i 18 e i 20 anni, alto circa 1,85 metri, vestito con una tuta da ginnastica e felpa con cappuccio. L’uomo avrebbe colpito la donna con un pugno e le avrebbe spruzzato agli occhi una sostanza urticante; poi, strappata la borsa dal braccio, è scappato di corsa tra le vie della zona. I poliziotti si sono messi subito alla ricerca del rapinatore e, arrivati all’altezza di via del Varrone, percorrendo corso Alfieri, hanno fermato un giovane che corrispondeva alla descrizione fornita: lo hanno fermato, identificato e perquisito, trovandogli in tasca denaro, un telefono Huawei, il portafogli della signora derubata e anche della sostanza stupefacente di tipo marijuana.

Nella stessa zona è stata trovata la borsetta, con all’interno i documenti della vittima, restituita alla proprietaria insieme alla refurtiva. Il ragazzo è stato riconosciuto, arrestato per rapina e lesioni e accompagnato in carcere. Il marocchino era già destinatario dell’Avviso orale del Questore di Asti, emesso lo scorso 21 novembre. È stato anche segnalato alla Prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti.

Marta Martiner Testa

Articolo precedente
Articolo precedente