La Nuova Provincia > Cronaca > Operaio travolto al cantiere sull’autostrada: solidarietà dei colleghi
Cronaca Asti -

Operaio travolto al cantiere sull’autostrada: solidarietà dei colleghi

Stamattina all'altezza di Castello d'Annone. L'uomo stava posizionando della segnaletica quando è stato investito da una Toyota

Solidarietà del sindacato per l’infortunio mortale in cantiere

Grave incidente questa mattina sull’autostrada per Piacenza all’altezza di Castello d’Annone. Un operaio è stato investito da una Toyota Aygo guidata da una donna di 39 anni che non si è accorta del cantiere e della presenza dell’uomo, Ylber Islami, albanese, 47 anni, il quale stava apponendo la segnaletica di inizio area di lavoro.

Islami viveva a Tortona con la moglie e due figli.

Già 5 morti in Piemonte

Sulla vicenda interviene la Filca della Cisla di Alessandria-Asti per esprimere profondo cordoglio e vicinanza alla famiglia dell’operaio.

«L’ennesimo episodio drammatico – commenta a caldo Pierluigi Lupo, segretario generale Filca Cisal Alessandria-Asti – che riporta ancora una volta l’attenzione sull’edilizia, settore che purtroppo detiene un triste record per gli incidenti mortali sul lavoro».

Secono di dati Cis, sono già cinque i lavoratori edili che in Piemonte hanno perso la vita a causa di incidenti sul lavoro e dall’inizio dell’anno sono già 160 le persone morte sul lavoro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente