La Nuova Provincia > Cronaca > Rapina alla farmacia di Castelnuovo
Cronaca Moncalvo e Nord -

Rapina alla farmacia di Castelnuovo

E’ caccia ai due rapinatori che lunedì sera, poco prima dell’orario di chiusura, hanno colpito alla farmacia Don Bosco di Castelnuovo, sulla piazza principale del paese

E’ caccia ai due rapinatori che lunedì sera, poco prima dell’orario di chiusura, hanno colpito alla farmacia Don Bosco di Castelnuovo, sulla piazza principale del paese.

Alle 19,25, quando dentro si trovavano i due titolari e una collega farmacista, sono entrati due uomini, parzialmente travisati, che si sono avvicinati al bancone al fondo della galleria del negozio.

Hanno subito fatto capire le loro intenzioni, rafforzate dall’esibizione di un coltello da cucina e, dopo aver chiuso i due uomini in una stanza del retro, hanno intimato alla farmacista di consegnare l’incasso presente nel registratore. Secondo quanto riferito dalle forze dell’ordine, ammonterebbe così a 3 mila euro l’importo del bottino che si sono portati via, dileguandosi di corsa a piedi.

Il tutto è avvenuto in una manciata di minuti, durante i quali, nonostante il grandissimo spavento e la preoccupazione delle vittime, è sempre stata mantenuta la calma.

Immediato l’allarme ai carabinieri che hanno organizzato una vasta battuta di ricerca con l’aiuto del radiomobile della Compagnia di Villanova, ma i due malviventi non sono stati bloccati. Tuttavia le indagini per risalire alla loro identità sono ancora in corso, attraverso ogni strumento utile.

La rapina di lunedì segue di qualche settimana quella che era avvenuta in un’altra farmacia a pochi chilometri da Castelnuovo, quella di Buttigliera d’Asti.

Anche in questo caso si era trattato di un colpo a mano armata al quale le titolari non hanno opposto resistenza per non mettere a repentaglio la propria incolumità.

Daniela Peira

Articolo precedente
Articolo precedente