La Nuova Provincia > Cronaca > Scoperta dalla polizia refurtiva per 50 mila euro
Cronaca Asti -

Scoperta dalla polizia refurtiva per 50 mila euro

Era in un magazzino nella zona di corso Alessandria: ora si cercherà di restituire la merce ai legittimi proprietari

Refurtiva per un valore di 50 mila euro è stata recuperata dalla polizia astigiana in un garage di un condominio della zona est della città, tra corso Volta e corso Alessandria. Capi di abbigliamento tecnico invernale che erano stati rubati in un negozio di corso Torino nel dicembre 2016, bottiglie di liquori sottratte in un ristorante di Valmanera, sempre nello scorso mese di dicembre, elettrodomestici, caschi da motocross, una vasca Jacuzzi ancora imballata, quattro sedie di valore rubate in un negozio di mobili nell’ottobre dell’anno scorso in corso Alessandria, una Vespa Special di colore rosso, una bici da corsa di colore rosso di marca “Vicini”, scatole di spray urticante con etichette tedesche, una caldaia in ghisa, attrezzi da lavoro, un drone con annessa telecamera, un sacco da boxe; ma anche targhe falsificate e tesserini falsi di finti addetti dell’Asp e di carabinieri e guardia di finanza, che venivano usati presumibilmente per commettere truffe e furti ai danni di anziani. Un magazzino stipato di materiale di vario genere che ora potrà tornare ai legittimi proprietari.

 

«Le indagini sono tuttora in corso, ma il risultato raggiunto è importante», ha detto questa mattina il Questore Filippo Di Francesco nel corso di una conferenza stampa in Questura, con accanto il dirigente delle Volanti Daniele Capone e il capo della Squadra mobile Loris Petrillo. Tutto è nato da un intervento nella zona in seguito alla segnalazione di un furto in una cantina nei pressi di quel garage. Gli agenti delle Volanti arrivati sul posto hanno notato il garage semiaperto e con alcuni scatoloni all’esterno: chi si serviva di quel magazzino si apprestava forse a depositare del materiale e si è allontanato rapidamente al notare l’arrivo della polizia. All’interno la scoperta di un grande bazar di oggetti tra i più vari, parte dei quali, secondo la Questura, provento di furti messi a segno in Asti e provincia.

È stato individuato e indagato per favoreggiamento l’affittuario del garage, ma si sta lavorando per capire chi fossero le persone che avevano in uso quei locali. Coloro che hanno subito furti negli ultimi mesi possono rivolgersi all’Ufficio P.G.S.P. della Questura di corso XXV Aprile o telefonare al numero 0141/418111.

Marta Martiner Testa

Articolo precedente
Articolo precedente