La Nuova Provincia > Cronaca > Sradicano bancomat, poi lo abbandonano in campagna
Cronaca Moncalvo e Nord -

Sradicano bancomat, poi lo abbandonano in campagna

A Robella due banditi a bordo di un furgone rubato hanno puntato un bancomat e sono riusciti a smurarlo

Notte molto movimentata quella appena passata nelle campagne di Robella. Intorno alle tre, due banditi a bordo di un Doblò rubato poco prima in un paese confinante, si sono avvicinati alla filiale CrAsti di Robella, di fronte al ristorante”Cavallo grigio”, e hanno armeggiato intorno al bancomat finché sono riusciti a smurarlo.

Poi, usando robuste funi lo hanno sradicato e caricato sul Doblò dandosi alla fuga. Seppur Robella sia un paese isolato, non hanno tenuto conto delle nuove disposizioni dei servizi di pattugliamento dei carabinieri della Compagnia di Villanova.

Appena è scattato l’allarme collegato al sistema di intrusione della banca, più pattuglie si sono messe sulle tracce dei banditi. Questi, sentendosi braccati, hanno abbandonato il mezzo carico del bancomat (in cui le banconote erano macchiate per il dispositivo antirapina) e degli arnesi da scasso in una stradina di campagna a qualche chilometro di distanza. Lì lo hanno intercettato i carabinieri che hanno restituito sia l’apparecchiatura alla banca che il Doblò al proprietario, dopo tutti i rilievi del caso.

Quello di stanotte è l’ultimo di una serie di furti finiti male per i ladri nella zona nord della provincia. Un anno fa un gruppo di nomadi era stato inseguito nelle campagne dopo un ingente furto di rame che avevano dovuto abbandonare e che era stato restituito. Inseguiti anche i malviventi che, dopo la spaccata ad un negozio di Villanova erano stati intercettati dai carabinieri e si erano schiantati alla Migliarina. Stessa curva in cui è finito l’inseguimento dei giorni scorsi dopo il tentato colpo ad una pompa di benzina di Riva di Chieri.

d.p.

Articolo precedente
Articolo precedente