La Nuova Provincia > Cronaca > Studenti rapinati in treno: la Polfer arresta una coppia
Cronaca Asti -

Studenti rapinati in treno: la Polfer arresta una coppia

I tre giovani studenti erano saliti sul treno Acqui-Asti dopo la scuola per far rientro a casa. Sono scesi alla stazione di Nizza e hanno raccontato ciò che era accaduto

Studenti rapinati sul treno

E’ il primo pomeriggio di martedì scorso: tre giovani studenti, tutti minorenni, finita la scuola, salgono, come loro abitudine, sul treno che percorre la linea Acqui Terme-Asti, per fare rientro a casa. Uno di loro, viene avvicinato da un uomo che prima con insistenza e poi minacciandolo, si fa consegnare i soldi, 35 euro, tutto ciò che aveva nel portafoglio. Non contento, l’uomo si rivolge agli altri due ragazzi e sempre in tono perentorio, si fa mostrare il contenuto dei loro portafogli che risultano vuoti, per poi allontanarsi. I tre, spaventati, scendono alla fermata di Nizza e si rivolgono al capostazione, raccontando la loro disavventura e fornendo la descrizione del malvivente. Immediatamente, vengono invitati a far denuncia ai carabinieri, mentre partono le comunicazioni al Posto Polfer di Asti, luogo di destinazione del convoglio.

L’intervento della Polfer

Gli Agenti chiamano subito il capotreno per avere le prime informazioni. Vengono a sapere che una persona molto somigliante alla persona in questione è ancora a bordo, in compagnia di una donna, e che la coppia, in precedenza, durante il tragitto, era stata notata chiedere insistentemente denaro ai passeggeri presenti. I poliziotti della Polfer si recano sul binario di arrivo del treno e, alla discesa dei viaggiatori, individuano la coppia, che viene accompagnata negli uffici della polizia ferroviaria. La donna aveva con sé la somma di 35 euro, denaro di cui non avrebbe però fornito spiegazioni circa la provenienza.

L’arresto

Immediati i contatti con i carabinieri di Nizza che, nel frattempo, stanno sentendo i tre ragazzini. La collaborazione tra i due Uffici consente di ricostruire con precisione la dinamica dell’accaduto e di confermare le presunte responsabilità della coppia. I due, un uomo di 33 anni, originario della Puglia, e una donna di 38, nativa della provincia di Torino, entrambi senza fissa dimora e già conosciuti alle forze dell’ordine, in particolare il primo per reati specifici, sono stati arrestati dalla polizia ferroviaria astigiana per concorso in rapina aggravata. A conclusione delle previste formalità, sono stati accompagnati, rispettivamente, presso la Casa Circondariale di Asti e al carcere “Le Vallette” di Torino.

m.m.t.

marta.martiner@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente