La Nuova Provincia > Cronaca > Stupefacenti: due fratelli arrestati a Canelli
Cronaca Canelli e sud -

Stupefacenti: due fratelli arrestati a Canelli

Sono stati scoperti a prendersi cura di una piantagione di quindici piante dell’altezza media oscillante tra 70 e 170 cm

I militari del Comando Compagnia di Canelli hanno arrestato in flagranza di reato due fratelli incensurati, G.F. cl. 86 e G.D. cl. 90, per coltivazione e detenzione di sostanza stupefacente del tipo marijuana e hashish. In particolare, a seguito di lunga e meticolosa attività di indagine, i due venivano sopresi mentre “si prendevano cura” di una piantagione, ubicata nelle adiacenze della loro abitazione di Canelli, composta da quindici piante dell’altezza media oscillante tra 70 e 170 cm.

Nelle fasi immediatamente successive, durante le attività di perquisizione domiciliare, sono state rinvenute e sequestrate ulteriori 51 piante “marijuana” poste nello scantinato dell’abitazione e coltivate grazie alla creazione di una serra artificiale, dotata di sistema di aereazione, ventilazione e deumidificazione. Non è tutto.

Negli ambienti della stessa abitazione i militari hanno inoltre sequestrato circa 2 kg di marijuana già pronta per lo spaccio, circa una cinquantina di grammi di hashish, materiale utile all’essiccazione e al confezionamento al dettaglio della sostanza stupefacente e un bilancino di precisione.

Dichiarati in stato di arresto, i due sono stati portati in prigione.

info@lanuovaprovincia.it

Articolo precedente
Articolo precedente