La Nuova Provincia > Cronaca > Colluttazione in una pizzeria e un cliente muore di infarto
Cronaca Asti Villafranca - Villanova -

Colluttazione in una pizzeria e un cliente muore di infarto

Accaduto sabato sera in un locale di Cellarengo. Un giovane arrestato per resistenza all'arresto: ferito anche un carabiniere che è finito con lui contro una vetrata durante il tentativo di bloccarlo.

Sabato sera a Cellarengo

Una brutta serata in pizzeria a Cellarengo è finita con un arresto, due ricoveri in ospedale e, purtroppo, il decesso di un cliente.

Dinamica complessa quella ricostruita dai carabinieri della Compagnia di Villanova che sono intervenuti su richiesta di alcuni avventori del bar-pizzeria “L’Oasi del Castelvecchio”  per la situazione di caos che si era venuta a creare a causa della rissa di due fratelli che erano lì come clienti.

Un giovane esagitato

Tutto era scaturito dall’esagitazione di uno dei due fratelli, pregiudicato di 35 anni, che è andato in escandescenze e ha cominciato a rovesciare piatti, sedie, ha rotto varie suppellettili all’interno del locale, si è messo ad urlare ed insultare tutti in preda ad evidentissimo stato di alterazione.

Vetrata in frantumi durante colluttazione

Tanto che, quando i carabinieri sono arrivati, lo hanno trovato a terra, “placcato” dall’altro fratello che cercava di calmarlo e fermarlo. Sono intervenuti i carabinieri per riuscire a bloccarlo definitivamente. Sembrava tutto finito ma l’uomo, durante un’altra crisi, si è divincolato e si si è avvicinato ad una grande vetrata che è andata in frantumi ferendo lui e il carabiniere che tentava nuovamente di bloccarlo.

L’infarto colpisce il cliente testimone

Alla fine è stato arrestato e una volta sedato il momento più acuto della rissa, ai due fratelli e ai carabinieri si è avvicinato un altro dei clienti che ha assistito a tutta la scena, un 51enne di Cellarengo, Fabrizio Miglino per raccontare cosa fosse accaduto prima dell’arrivo dei militari. Ma non ha fatto in tempo a dare la sua testimonianza, che si è accasciato a terra, privo di conoscenza. I carabinieri hanno tentato di rianimarlo in attesa dell’ambulanza già chiamata per curare le ferite da taglio ad arrrestato e carabiniere dovute alla caduta sulla vetrata, ma per Miglino non c’è stato più nulla da fare, è deceduto per arresto cardiaco.

Il carabiniere ferito è stato portato all’ospedale di Asti per le suture, l’arrestato è invece ricoverato all’ospedale di Alba, piantonato.

d.peira@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente