La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > “Arlecchino servitore di due padroni” in scena all’Alfieri
Cultura e spettacoli Asti -

“Arlecchino servitore di due padroni” in scena all’Alfieri

Martedì 6 novembre lo spettacolo di Carlo Goldoni diretto da Valerio Binasco

Lo spettacolo

Continuerà la prossima settimana la stagione del Teatro Alfieri. Martedì 6 novembre, alle 21, andrà infatti in scena “Arlecchino servitore di due padroni” di Carlo Goldoni .
Lo spettacolo, inserito nella sezione di prosa, è diretto da Valerio Binasco e interpretato, tra gli altri, da Natalino Balasso (Arlecchino), Michele Di Mauro (Pantalone), Fabrizio Contri (Il Dottore), Elena Gigliotti (Clarice). Le scene dello spettacolo sono di Guido Fiorato, le musiche di Arturo Annecchino. La produzione è del Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale con il sostegno della Fondazione CRT.

Il commento del regista

«Non faremo uno spettacolo ispirato alla Commedia dell’Arte, e non useremo le maschere della tradizione», dichiara il regista, che sceglie deliberatamente di resistere alla «pura, impressionante forza teatrale» del meccanismo della commedia di Goldoni. E prende un’altra strada, con il proposito di dare al testo un sapore moderno, e di restituire realismo e credibilità ai personaggi. Protagonista è un Arlecchino, quindi, che guarda più alla commedia all’italiana che alla Commedia dell’Arte, con un forte, sentito richiamo all’umanità vecchio stampo, di sapore paesano. «Mi riferisco – specifica – a quella che ha abitato il nostro mondo “in bianco e nero” – ricorda Binasco – si è seduta ai tavoli di vecchie osterie, ha indossato gli ultimi cappelli, ha assistito al trionfo della modernità con comico sussiego, ha fatto ridere e piangere a teatro e al cinema con le nuove maschere dei grandi comici del Novecento. E poi è svanita per sempre, nel nulla del nuovo secolo televisivo».
Dopo il Don Giovanni di Molière, Valerio Binasco, cinque volte premio Ubu, torna a cimentarsi con un titolo del grande repertorio, mettendo il suo stile cinematografico fatto di sintesi, unità di azione e suspense al servizio del testo di Goldoni.

Biglietti

Ultimi biglietti disponibili (20 euro platea, barcacce e palchi; 15 euro loggione) chiamando lo 0141/399057. La biglietteria del Teatro Alfieri sarà aperta oggi (martedì) e domani dalle 10.30 alle 16.30; il giorno dello spettacolo dalle 10.30 alle 16.30 e dalle 19 alle 21.
Clicca qui per ulteriori informazioni sulla stagione teatrale 

e.ferrando@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente