La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Astimusica, si parte giovedì con i Tarantolati di Tricarico
Cultura e spettacoli Asti -

Astimusica, si parte giovedì con i Tarantolati di Tricarico

Nel weekend lo show di Pio e Amedeo, l'appuntamento dedicato ai più giovani con gli yuotuber Favij e Klaus e la serata Asti God's Talent

Astimusica

Prenderà il via giovedì 5 luglio – per terminare martedì 17 – Astimusica, il festival organizzato da Comune di Asti e Asp, con la direzione artistica di Massimo Cotto, ospitato nella cornice di piazza Cattedrale.
Il via ufficiale sarà anticipato da un’anteprima con i Sinfonico Honolulu domani (mercoledì), alle 21.30 nell’ambito di Ottolenghi Summer, in corso Alfieri 350 (ingresso libero). La prima e la più nota ukulele orchestra italiana tornerà per il tour di anteprima dell’uscita del nuovo disco, prevista per il prossimo autunno.
Dopodiché si partirà con il programma della 23edizione del festival: un cartellone eterogeneo, che comprenderà l’unico concerto estivo nel Nord Ovest de Il Volo, la prima nazionale dello spettacolo dedicato a Franco Califano con Claudia Gerini e Solis String Quartet e incursioni nel mondo dello spettacolo con il nuovo show di Pio e Amedeo.

Il concerto de Il Volo

Il nome di punta della rassegna sarà appunto quello de Il Volo. Dopo il successo mondiale del progetto “Notte Magica – A tribute to the Three tenors”, che ha debuttato con un tutto esaurito al Radio City Hall di New York (per poi toccare Stati Uniti, Sud America, Europa ed Asia) il trio tornerà in Italia per cinque concerti, tra cui Asti. In piazza Cattedrale sarà accompagnato dall’Orchestra Sinfonica di Asti, vera e propria eccellenza del territorio.
Il concerto del trio di tenori si inserisce in un più ampio progetto di promozione turistica del territorio astigiano: sabato 14 e domenica 15 luglio, presentando il biglietto del concerto alla cassa di alcuni dei principali musei astigiani, si avrà l’accesso gratuito. I musei aderenti all’iniziativa sono il Museo Alfieriano con l’adiacente Museo Guglielminetti, il Museo Paleontologico ed il Museo Lapidario – Cripta di Sant’Anastasio. Sarà inoltre possibile visitare il Museo del Risorgimento (ad ingresso gratuito), che sarà aperto entrambi i giorni.

Il cartellone

Ecco, quindi, il cartellone completo (tutti i concerti inizieranno alle 21.30 in piazza Cattedrale, tranne il 7 luglio, quando l’appuntamento sarà alle 16). Il festival comincerà giovedì 5 luglio con i Tarantolati di Tricarico (ingresso libero), tra le formazioni in attività più longeve della scena musicale italiana. Nati in Lucania nel 1975, autentici interpreti della taranta lucana, negli anni ’70 sono stati pionieri di uno stile creativo unico, entrato a far parte a pieno titolo della tradizione della Basilicata e dell’intera penisola. Tanto che è loro il brano ufficiale per la Capitale europea della Cultura “Matera 2019”, verso cui questa serata (e quella del 17 luglio) costituiranno un “evento nell’evento” a livello di percorso di avvicinamento.
La sera successiva, venerdì 6 luglio, si cambierà radicalmente: il palco di Astimusica ospiterà non un concerto ma il nuovo show di Pio e Amedeo. Meglio conosciuti come “Emigratis”, dal nome del programma da loro stessi ideato, proporranno un nuovo show, dal titolo “Tutto fa Broadway” che farà tappa nelle principali città italiane, caratterizzato da una comicità diretta e dissacrante.
Sabato 7 luglio, invece, Astimusica sarà dedicata ai giovanissimi. A partire dalle 16 piazza Cattedrale ospiterà un mini-festival nel festival che vedrà salire sul palco alcuni dei più influenti youtuber italiani Favij, Ceska e Klaus dj, programma che verrà chiuso dal rapper Shade, dallo stile irriverente.
Domenica 8 luglio ancora i giovani protagonisti, questa volta con il ritorno, per il quarto anno consecutivo, di Asti God’s Talent, organizzato dalla Pastorale Giovanile Diocesana (ingresso libero). Sull’esempio di trasmissioni come “The Voice” e “Italia’s Got Talent”, alla competizione partecipano 7 cori formati da giovani tra 13 e 30 anni. I gruppi si sfideranno sulle note di canti religiosi riarrangiati e coreografati, affidati alla valutazione di una giuria, presieduta dal celebre cantautore Paolo Conte, chiamata a pronunciarsi su canto, arrangiamento e coreografia.
Il programma sarà quindi arricchito, lunedì 9 luglio, da un’anteprima nazionale: si terrà ad Astimusica infatti la prima assoluta dello spettacolo “Qualche estate fa – vita, poesia e musica di Franco Califano” con Claudia Gerini e i Solis String Quartet. Lo spettacolo poggia sulla considerazione che la storia artistica di Franco Califano si è sempre intrecciata, per scelta consapevole e perseguita, con quella umana, al punto che il personaggio, forse, ha spesso finito con il mettere in ombra l’autore di tanti successi. “Qualche estate fa” prova a riportare in equilibrio le due dimensioni, facendo di alcune canzoni molto amate il punto di partenza per raccontare la vita dell’autore. Sul piano musicale, invece, sarà il Solis String Quartet a ripensare e riproporre dal vivo le canzoni del Califfo.
La sera successiva, martedì 10 luglio, spazio ad alcuni dei nomi del panorama musicale italiano attuale, per una serata in collaborazione con il Palco 19 i romani Achille Lauro, e Quentin40 (alias Vittorio Crisafulli, portato alla ribalta della scena nazionale l’anno scorso grazie ad un flash mob in piazza Duomo a Milano), oltre a dj NGL.
Si proseguirà mercoledì 11 luglio con Joe Louis Walker (concerto ad ingresso libero), pilastro del blues internazionale.
Giovedì 12 luglio con la ISO (Improbable Small Orchestra) Big Band, che riunisce amici musicisti di varie ensamble musicali presenti sul territorio astigiano, spaziando dagli standard del jazz al funky (ingresso libero).
Venerdì 13 luglio spazio a Le Vibrazioni, alfieri del rock italiano. La band porterà i brani di “V”, il quinto album di inediti contenente il successo “Così Sbagliato”, presentato in gara all’ultimo Festival di Sanremo. Nella scaletta non mancheranno, comunque, le grandi hit che hanno fatto la storia del gruppo. Quindi sabato 14 luglio salirà sul palco Annalisa Scarrone, nota semplicemente come Annalisa. Divenuta nota come cantante solista nel 2011, partecipando al talent show Amici, ha successivamente promosso tour, prendendo più volte parte al Festival di Sanremo, giungendo terza quest’anno con “Il mondo prima di te”.
Domenica 15 luglio, appunto, il Volo; lunedì 16 luglio la freschezza del giovane Mirkoeilcane (concerto ad ingresso libero), vincitore del premio della critica Mia Martini all’ultima edizione del festival di Sanremo.
Il cartellone terminerà martedì 17 luglio con la serata ad ingresso libero caratterizzata dalla musica dei Krikka Reggae, dedicata al ricordo di Oscar Carlo Sacco, noto agli Astigiani come “Oscarino”, presenza caratteristica di Astimusica con la bancarella di artigianato orientale e africano. I Krikka Reggae sono un gruppo musicale italiano, proveniente da Bernalda (Matera).
Il festival è organizzato con il supporto di Banca di Asti, Fondazione CrAsti, Iren e Aec. Partner del festival è il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato. Il concerto de Le Vibrazioni ha il sostegno di Centro commerciale Nuovo Borgo e 958 Santero Asti Secco. Per informazioni: www.astimusica.it; per informazioni sulle prevendite dei sette concerti a pagamento (Pio e Amedeo; Favij, Cesca, Klaus e Shade; Claudia Gerini e Solis String Quartet; Achille Lauro, Quentino 40 e dj NGL; Le Vibrazioni; Annalisa; Il Volo): www.astimusica.info/informazioni, 371/3902989.

e.ferrando@lanuovaprovincia.it

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente