La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > AstiTeatro40, aperta la prevendita dei biglietti
Cultura e spettacoli Asti -

AstiTeatro40, aperta la prevendita dei biglietti

Lo storico festival si terrà dal 21 giugno al 1° luglio e comprenderà 21 spettacoli, oltre a numerose iniziative collaterali

AstiTeatro40

Sono già disponibili in prevendita i biglietti e gli abbonamenti per gli spettacoli di AstiTeatro40, che si terrà ad Asti dal 21 giugno al 1 °luglio.
Una speciale edizione in cui lo storico festival di teatro nazionale e internazionale, uno dei più longevi insieme a quelli di Spoleto e Sant’Arcangelo di Romagna, si “dividerà in tre”. E’ emerso nei giorni scorsi alla conferenza stampa di presentazione a cura di Gianluigi Porro, dirigente del settore Cultura del Comune; Emiliano Bronzino, per il secondo anno direttore artistico del festival; gli assessori alla Cultura Gianfranco Imerito (Comune di Asti) e Antonella Parigi (Regione Piemonte).

L’edizione 2018

«Il festival – ha esordito Bronzino – si “dividerà in tre”: continuerà il suo percorso di definizione e supporto alla nuova drammaturgia italiana di cui sta diventando luogo ideale; tornerà con forza nelle piazze per aprirsi ad un nuovo pubblico; e, inoltre, racconterà i suoi 40 anni di storia con una serie di spettacoli che hanno debuttato nel corso delle passate edizioni e che torneranno ad Asti».
Per poi approfondire il discorso sulle due missioni del festival. «Ho identificato nella nuova drammaturgia – ha continuato – la missione storica e, quindi, più importante del Festival. Il cartellone presenta una serie di artisti tutti legati alla nuova drammaturgia e, allo stesso tempo, con una connessione profonda tra messa in scena e scrittura, riconoscendo proprio nella scrittura una delle caratteristiche più importanti di una nuova onda teatrale italiana».
«Ma non bisogna dimenticare – ha proseguito – che il Festival ha una seconda missione: quella di presentare un cartellone di attività per tutte le fasce di pubblico presenti sul territorio con opere di valore artistico, di interesse diversificato. Ovvero, spettacoli che riescano a parlare ad un pubblico più ampio possibile, dando anche spazio ai lavori dei giovani artisti».

Gli spettacoli

In totale saranno proposti 21 spettacoli, di cui 4 prime nazionali: “Eracle” di Fabrizio Sinisi, l’”Uomo sottile” di Sergio Pierattini, “Gli Sposi” di e con Elvira Frosini e Daniela Timpano, “Schiaparelli Life” di Eleonora Mazzoni. «Un numero ridotto rispetto agli anni scorsi – ha sottolineato Bronzino – proprio per dare spazio a 6 spettacoli che hanno fatto la storia del Festival».
Parliamo di “Novecento”, il bestseller di Alessandro Baricco, fortunato allestimento dello storico laboratorio Teatro Settimo di Gabriele Vacis, che ha debuttato nel 1995 in AstiTeatro 16. Quindi “Totò e Vicè”, i poetici clochard nati dalla fantasia di Franco Scaldati, che hanno debuttato in AstiTeatro 33; “La Ballata del carcere di Reading” di Oscar Wilde, con la regia di Elio De Capitani, prima nazionale di AstiTeatro27; “Al presente” con Danio Manfredini, storico spettacolo di AstiTeatro20; “Il Mondo dei vinti”, opera di Nuto Revelli interpretata dalla sapiente drammaturgia di Luciano Nattino (recentemente scomparso) che ha visto il suo debutto ad AstiTeatro31. «Infine – ha sottolineato Bronzino – annoveriamo in questo elenco “La scortecata” di Emma Dante che, sebbene non abbia mai debuttato ad Asti, ha fatto la storia dei festival di teatro italiani».

I luoghi

Tre le location principali in cui si svolgerà il festival (cui si aggiungeranno per l’occasione altre piazze e cortili): lo Spazio Kor di piazza San Giuseppe; il Diavolo Rosso di piazza San Martino; l’ex chiesa del Gesù al Michelerio di corso Alfieri. Qui si svolgeranno gli spettacoli a partire dal 24 giugno. Ma il Festival sarà inaugurato giovedì 21 giugno in piazza San Secondo con il concerto gratuito “L’isola di legno” dell’Orchestra di Piazza Vittorio, in occasione della Festa europea della musica. A seguire, il 22 e 23 giugno, nei principali cortili del centro storico andranno in scena gli otto spettacoli selezionati nella XI edizione di “Scintille”, il concorso nazionale che mira ad individuare nuove proposte teatrali promosso dal Teatro Alfieri di Asti in collaborazione con Tieffe Teatro Milano e la Fondazione Piemonte dal vivo.

Le iniziative collaterali

«Al cartellone del festival – ha aggiunto Porro – si affiancheranno numerose altre iniziative. Tra queste possiamo ricordare AstiTeatro per la città, sezione dedicata alle proposte teatrali locali; il consueto appuntamento con Burattinarte, rassegna internazionale del teatro di figura che strizza l’occhio ad un pubblico giovane; lo spettacolo “Scappa” di Mimmo Sorrentino che porterà in scena nel cortile della casa circondariale di Quarto il vissuto dei detenuti. Senza dimenticare la Maratona Alfieriana, in collaborazione con la Fondazione Gabriele Accomazzo per il Teatro, che sarà dedicata all’opera del grande trageda, prevedendo al contempo iniziative collaterali».
«Un ricco programma – ha concluso – caratterizzato da prezzi dei biglietti molto contenuti, oltre che dalla proposta della card volta ad avvicinare i giovani che prevede l’ingresso gratuito a 5 spettacoli per gli under18».

Come prenotare

Per prenotare biglietti e abbonamenti bisogna chiamare la biglietteria del Teatro Alfieri dal martedì al giovedì dalle 10.30 alle 16.30 ai numeri 0141.399057 – 399040.
Programma completo su www.astiteatro.it.

e. f.

e.ferrando@lanuovaprovincia.it

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente