La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Cinema Cinema, 36 film con cinque serate in compagnia di registi e attori
Cultura e spettacoli Asti -

Cinema Cinema, 36 film con cinque serate in compagnia di registi e attori

Presentata la rassegna che si terrà dal 25 luglio al 29 agosto a Palazzo Gazelli

Cinema Cinema

Trentasei titoli, selezionati tra i principali film della stagione cinematografica da poco conclusa, tra cui due anteprime e cinque proiezioni accompagnate dalla presenza di attori e registi.
E’ il programma di Cinema Cinema 2018, la rassegna promossa dal Comune di Asti (Assessorato alla Cultura) in collaborazione con il Circolo Cinematografico Vertigo e il CGS Cinecircolo Don Bosco, con il supporto del Circolo cinematografico Sciarada, delle Officine Kaplan, dello Spazio Kor e di Oeuf. Presentata nei giorni scorsi in conferenza stampa, si terrà dal 25 luglio al 29 agosto nella stessa cornice dell’anno scorso: ovvero Palazzo Gazelli, dimora storica di via San Martino ad Asti. «Una sede suggestiva – ha commentato l’assessore comunale alla Cultura, Gianfranco Imerito – valorizzata da un nuovo allestimento scenografico e dalla collocazione di una pavimentazione in legno per livellare il suolo, dato che l’anno scorso era emerso che presentava dislivelli. La proiezione del film, inoltre, sarà accompagnata dalla possibilità di usufruire di uno spazio di degustazione e ristoro, grazie alla presenza di Oeuf, che proporrà anche apericena legati a doppio filo con il titolo della serata in programma».

I film

I 36 film – nel rispetto di una rassegna per sua natura aperta ad ogni genere, nazionalità e contaminazione – andranno dalla commedia intelligente, italiana e straniera (Vittoria e Abdul, Ella & John, Smetto quanto voglio – Ad honorem, C’est la vie, Gli sdraiati, Come un gatto in tangenziale, Benedetta follia, Contromano, Mr. Ove, Ricomincio da noi, Un profilo per due, Parigi a piedi nudi, Sergio e Sergej, Il premio) a slanci musicali (Ammore e malavita, Nico, 1988). E ancora da pellicole di denuncia (The Post, Suburbicon) ad esplorazioni esistenziali (Wonder, Made in Italy, A casa tutti bene, La ruota delle meraviglie, Il ragazzo invisibile – Seconda generazione, La ragazza nella nebbia). Fino a ricostruzioni storiche (L’ora più buia, The silent man, Una questione privata, Tutti i soldi del mondo) e a biografie (Borg/McEnroe).

Le anteprime e le serate in compagnia dei registi

In programma anche due anteprime (Un marito a metà e Il maestro di violino) e quattro serate targate Asti Film Festival (Nove lune e mezza, Brutti e cattivi, quest’ultimo vietato ai minori di 14 anni, Finché c’è prosecco c’è speranza e La casa di famiglia). «Si tratta – ha spiegato il dirigente comunale Gianluigi Porro – di serate accompagnate da registi e attori, che rappresentano una prima tranche degli otto titoli complessivi della sezione “La prima cosa bella” del festival. Una sezione dedicata ai migliori esordi del cinema italiano, il cui “secondo tempo” si terrà in autunno in Sala Pastrone. Al loro fianco un documentario, intitolato “Domenico Quirico: un viaggio senza ritorno”, alla presenza dello stesso giornalista de La Stampa introdotto da Sergio Miravalle (rivista Astigiani)».
«La manifestazione, che terminerà il 29 agosto, e non il 30 come inizialmente previsto vista la vicinanza del Palio, che quest’anno si correrà il 2 settembre – ha concluso Imerito – sarà caratterizzata da un piccolo aumento di prezzo. Il biglietto intero sarà infatti di 5,50 euro (ridotto 4 euro) a fronte dei 5 euro dell’anno scorso, a causa dello sforzo organizzativo compiuto che ha anche compreso i lavori di pavimentazione cui ho accennato prima».
L’apertura dei cortili di Palazzo Gazelli (via San Martino 26) sarà dalle 19.30 per aperitivi e ristorazione; seguirà, alle 21.45, l’inizio delle proiezioni (che, in caso di maltempo, saranno spostate allo Spazio Kor di piazza S. Giuseppe, con biglietteria a Palazzo Gazelli).

Il cartellone completo su Facebook: cinemacinemaasti. Per informazioni: info@circolovertigo.it.

e.ferrando@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente