La Nuova Provincia > Cultura e spettacoli > Corinne Cléry ad Asti per la tappa astigiana di “Movie Tellers”
Cultura e spettacoli Asti -

Corinne Cléry ad Asti per la tappa astigiana di “Movie Tellers”

Da stasera in Sala Pastrone la rassegna dedicata al cinema "a km zero" - Tra le proiezioni anche l'ultimo film di Beppe Varlotta

Al via “Movie Tellers”

Per il secondo anno consecutivo Asti sarà una delle tappe della rassegna “Movie Tellers – Narrazioni cinematografiche”, a partire da oggi (martedì) nella Sala Pastrone del Teatro Alfieri.
E’ un evento regionale che coinvolgerà per tutto il mese di ottobre 25 città in Piemonte con 130 proiezioni “a km zero”, quindi con “radici” a livello regionale – comprendenti 4 lungometraggi, 4 documentari, 4 cortometraggi – accompagnate in sala dagli autori, dai protagonisti e dai professionisti dell’industria del cinema che li presenteranno al pubblico.
La rassegna è realizzata da Associazione Piemonte Movie con il sostegno di Regione Piemonte, Film Commission Torino Piemonte, FIP (Film Investimenti Piemonte), Museo Nazionale del Cinema, Torino Film Festival e TorinoFilmLab che hanno contribuito a creare una proposta cinematografica ampia, diversificata e di qualità per dare più scelta al pubblico.
Le tre serate astigiane saranno ospitate in Sala Pastrone, una delle 26 sale cinematografiche – selezionate con Agis-Anec Piemonte e Valle d’Aosta – che hanno aderito al circuito distributivo di Movie Tellers. Ognuna vedrà sul grande schermo un cortometraggio, un documentario e un lungometraggio a rappresentare quanto il Piemonte offre in campo cinematografico. Gli spettatori, inoltre, avranno la possibilità di scoprire tre piccoli capolavori del regista Ermanno Olmi, tutti realizzati in location piemontesi all’inizio della sua carriera negli anni ‘50. Un “assaggio” dell’omaggio che il Torino Film Festival dedicherà durante la prossima edizione al regista recentemente scomparso, realizzato grazie alla collaborazione dell’archivio nazionale del Cinema d’Impresa di Ivrea.

Il calendario di stasera

La prima serata, in programma oggi (martedì), si aprirà alle 18 con il cortometraggio “Birthday” (15’) di Alberto Viavattene, regista torinese che da anni lavora al fianco del noto Paolo Sorrentino, che ha partecipato a numerosi festival internazionali. Alle 18.30 sarà proiettata la docufiction “’78 – Vai piano ma vinci” di Alice Filippi (52’), che ripercorre la storia del pilota di rally cuneese Pier Felice Filippi, rapito dalla ’ndrangheta. Si proseguirà, alle 21, con l’omaggio a Ermanno Olmi che porterà sullo schermo “Buongiorno natura” (10’), girato nel 1955. Il documentario è dedicato alla vacanza dei piccoli Gabriele, Marco e Tobia, passata nelle valli di Lanzo. Tra qualche piccola disavventura, dovuta all’inesperienza dei campeggiatori, la vacanza trascorrerà serena e il ritorno al lavoro di tutti i giorni sarà allietato da bei ricordi.
Infine, alle 21.15, sarà proiettato il lungometraggio “Oltre la nebbia – Il mistero di Rainer Merz” (86’) dell’astigiano Giuseppe Varlotta, realizzato grazie alla tenacia della casa di produzione locale Kabiria Films. Nel cast di questo mistery-thriller dal sapore esoterico spiccano la presenza dell’attore e regista Pippo Delbono e dell’attrice francese Corinne Cléry.
Ospiti della serata saranno Corinne Cléry e Giuseppe Varlotta, protagonista e regista di “Oltre la nebbia – Il mistero di Rainer Merz” e Giorgio Conte, autore del tema musicale. E ancora, Flavio Armone, Greta Fornari e Salvo Cutaia, distributori e sales di Lights On per “Birthday” di Alberto Viavattene.
Piccola pausa tra le proiezioni, alle 20, con la degustazione curata da Slow Food Piemonte e Valle d’Aosta.

Il programma del 9 ottobre

La seconda serata astigiana di “Movie Tellers” si terrà martedì 9 ottobre. Si comincerà, alle 18, con “La festa più bellissima” (13’) di Hedy Krissane, cortometraggio tratto da un racconto d’infanzia dell’attrice Tezeta Abraham; si proseguirà alle 18.30 con il documentario “Wonderful losers” di Arunas Matelis (71’), inerente le corse ciclistiche, in corsa per la cinquina dei candidati all’Oscar per il miglior film straniero. Dopo la degustazione a cura di Slow Food, in programma alle 20, si tornerà in sala alle 21 per l’omaggio ad Ermanno Olmi, con “Il racconto della Stura” (9’), e si proseguirà alle 21.15 con “Félicité” (123’) di Alain Gomis, vincitore del prestigioso Gran Premio della Giuria alla 67esima edizione della Berlinale, sostenuto dal TorinoFilmLab. Il film, che uscirà nelle sale di tutta Italia proprio in concomitanza di questa manifestazione, è distribuito in Italia da Kitchenfilm, fondata nel 1988 dalla regista torinese Emanuela Piovano.

Le proiezioni del 16 ottobre

La terza serata si terrà invece martedì 16 ottobre. Si comincerà alle 18 con il cortometraggio, fresco di battesimo al Festival di Venezia, intitolato “Aida”. Di Mattia Temponi, immortala un momento di profondo cambiamento con le donne al voto per la prima volta a decidere tra Monarchia e Repubblica. Si proseguirà alle 18.30 con il documentario “Cento anni” (85’) di Davide Ferrario, prodotto dalla torinese “Rossofuoco” e inerente diverse fasi della storia d’Italia. Dopo le degustazioni alle 20 a cura di Slow Food, alle 21 si terrà l’omaggio ad Ermanno Olmi con “Piccoli calabresi sul Lago Maggiore (10’), cui seguirà, alle 21.15, il lungometraggio “Lazzaro felice” (130’) di Alice Rohrwacher, che all’ultimo Festival di Cannes si è aggiudicato il premio per la Miglior Sceneggiatura. Un riconoscimento significativo considerando che la regista si è formata alla Scuola Holden di Torino.
Ingressi: intero 6 euro, ridotti 3 euro
Per informazioni: 011/4270104 , 328/8458281, segreteria@piemontemovie.com.

e.ferrando@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente